Home Page » Canali » Archivi » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Proseguono le attività del Progetto POLITE di cui è partner il Comune di Cosenza

nicola mayerŕ
24 ott 2013

Promosso dall’Assessore alla Mobilità Sostenibile del Comune di Cosenza Nicola Mayera', si è tenuto presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria un incontro finalizzato ad individuare e valutare l’apporto che il progetto Polite, del quale il Comune di Cosenza è partner, fornirà alle Linee Guida del Piano dei Trasporti della Regione Calabria con le azioni di Infomobilità delle 35 buone prassi europee analizzate, sintetizzate e apprese durante i primi 18 mesi dello stesso progetto. Alcune di queste buone prassi, come l’applicazione, per smart phone, “INFOBUS” del Comune di Cosenza, sono state importate dall’Assessore Mayerà nel Progetto POLITE (“Politiche dell’Apprendimento in Tecnologie dell’Informazione per la Valorizzazione del Trasporto Pubblico”) co-finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2007-2013 attraverso il Programma di Cooperazione Territoriale Europea INTERREG IVC. Capofila del partenariato è la Regione Calabria, con l’Assessorato ai Trasporti e all’Internazionalizzazione guidato dall’On. Luigi Fedele.
All’incontro all’Università della Calabria ha partecipato anche una delegazione del Dipartimento alla Presidenza della Regione Calabria, Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo Euro-Mediterranee, e della società H2i, coordinata dall’amministratore delegato, ing.Rosario Curia, che ha realizzato e collaudato sugli autobus dell’Amaco l’applicazione “Infobus”.
“La app.Infobus in questa fase di sviluppo – ha spiegato l’Assessore Mayerà - è stata in grado di fornire all’utente/viaggiatore informazioni su mappa dei bus AMACO più vicini; geo-localizzarsi; scaricare dal server le informazioni aggiornate circa la posizione della più vicina fermata dell'autobus; interagire con la mappa estendendo o riducendo l’area visibile; visualizzare la lista delle fermate dei bus e calcolare da una posizione specifica tutti i dettagli degli autobus in passaggio e l’ora di arrivo; verificare per ogni linea le fermate successive e calcolare l’itinerario più efficiente.”
La riunione è stata particolarmente vantaggiosa per la formulazione della imminente convenzione del progetto Polite, tra la Regione Calabria e il Comune di Cosenza, per proseguire le sinergie e la cooperazione tra le istituzioni, i centri di ricerca scientifica e le imprese smart.
Il DIMEG (Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria) diretto dal Prof. Roberto Musmanno, e supportato dal Dott. Francesco Mari ha presentato, invece, le evoluzioni del sistema CORE (Centrale Operativa REgionale). Il livello reale e concreto della progettazione del sistema CORE è in una fase avanzata, particolarmente interessante, in grado di apportare, al pari delle altre regioni europee del progetto, un giusto livello d’innovazione al sistema di trasporto pubblico locale della Regione Calabria.
Il CORE parte dalla creazione di un data-base centralizzato e standardizzato per la gestione informatizzata di tutti i dati riguardanti l’esercizio delle aziende di Trasporto Pubblico Locale della regione. Il sistema è in grado di fornire i seguenti servizi in tempo reale ai viaggiatori: info-mobilità sul portale web o direttamente con le app. degli smart phone; alle aziende di TPL: ticketing elettronico integrato; intermodalità; integrazione con i servizi turistici; monitoraggio e certificazione dei servizi di TPL forniti dalle aziende affidatarie; analizzare ed elaborare i dati derivanti dal feedback del monitoraggio per adeguare i servizi alle esigenze del territorio.







 

Autore: Giuseppe Di Donna