Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

Si avvicina il ritorno di Salfi a Cosenza

10 mag 2005
(10/5) (UfficioStampa) -
Entro qualche mese le spoglie di Francesco Saverio Salfi potranno essere traslate dal cimitero di Père-Lachaise di Parigi a Cosenza.
Dopo i primi contatti epistolari, questa mattina il console di Francia a Napoli Christine Moro ha incontrato a Palazzo dei Bruzi Eva Catizone, con la quale sono stati presi accordi operativi. Erano presenti anche il console onorario Giovanni Conti e lo storico Luca Addante, che per primo propose, qualche mese addietro, il ritorno di Salfi alla sua terra natale, ricevendo immediato appoggio da un nutrito numero di intellettuali cosentini. Il trasferimento dovrà necessariamente essere preceduto da una serie di adempimenti burocratici che sono stati immediatamente avviati e che vedranno, nelle prossime settimane, una stretta collaborazione tra Cosenza e la Francia con l’autorevole assistenza del console Moro. Non si conoscono discendenti diretti di Salfi ai quali fare riferimento, ma il Comune farà accertamenti ed, anzi, si appella a chiunque ritenga di avere titoli in proposito a farsi avanti senza indugi. Francesco Saverio Salfi nacque a Cosenza nel 1759. Sacerdote, massone, patriota, letterato, fu segretario generale del governo provvisorio della Repubblica partenopea. Esule in Francia, morì nel 1832. Il sindaco Eva Catizone ha preannunciato di voler rendere omaggio all’illustre concittadino, in concomitanza con il ritorno delle spoglie in patria, con una giornata di studi che ne faccia conoscere i molteplici aspetti della personalità e del grande ingegno illuminista.