Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

Vie della seta itinerario turistico da valorizzare

14 mag 2005
(14/5) (UfficioStampa) - Nel corso del convegno che si è tenuto ieri alla Città dei Ragazzi sul tema “Cosenza città della seta: il progetto Aracne”, l’assessore ai diritti del cittadino Vincenzo Gallo ha manifestato grande apprezzamento per il lavoro svolto dal Liceo artistico statale di Cosenza e da tutti i promotori del progetto finalizzato a rilanciare la filiera della seta in Calabria.
“L’iniziativa – ha dichiarato l’assessore Gallo - è di grande interesse storico, culturale e didattico, ma può avere anche un impatto sull’economia locale.
Negli ultimi anni sta aumentando, infatti, l’interesse per l’utilizzo di risorse rinnovabili per applicazioni industriali, con un aumento della domanda di prodotti naturali ed ecocompatibili. Stanno riacquistando importanza, pertanto, varie colture non alimentari, in grado di produrre fibre tessili/tecniche e, parallelamente, altri prodotti con possibili impieghi industriali.
Ma il recupero delle produzioni tipiche può avere anche un impatto sulla filiera del turismo.
E’ crescente, infatti, l’interesse per le culture, le tradizioni e l’ambiente e, quindi, per un turismo sostenibile, attento a rispettare e soprattutto a capire le dimensioni antropologiche, culturali e naturalistiche dei luoghi da visitare. Esistono, pertanto, grandi potenzialità di crescita del turismo in Calabria. Basti pensare che le presenze turistiche nel Mezzogiorno sono state pari nel 2002 solo al 20% delle presenze dell’ intero Paese. In Calabria sono risultate 6,7 milioni, contro i 55 milioni del Veneto. E’ necessario fare, pertanto, maggiori sforzi per intercettare almeno una parte dei flussi nazionali e internazionali, potenziando l’offerta di servizi e promuovendo maggiormente le nostre risorse.
E le vie della seta costituiscono un itinerario di grande interesse da valorizzare.
Al riguardo sarà possibile creare sinergie anche con il progetto “Itinerari verdi” promosso dall’amministrazione comunale, che prevede l’utilizzo di giovani laureati in grado di svolgere anche l’attività di guide turistiche e culturali.
E’ da sottolineare, inoltre, che ai fini della sensibilizzazione sui temi dell’ambiente, delle produzioni tipiche e del turismo culturale un ruolo importante possono avere le scuole, frequentate solo nella città di Cosenza da oltre 19.000 studenti.
L’Amministrazione è, pertanto, molto interessata a valutare la possibilità di attivare rapporti di collaborazione con il sistema scolastico, culturale e produttivo per lo sviluppo di iniziative qualificate come quella del progetto Aracne”.