Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

Si rinnova la Giunta Catizone

15 mag 2005
(15/5) (UfficioStampa) - Ritorna a dodici componenti più il sindaco la Giunta Catizone.
Questo pomeriggio il sindaco ha firmato le nomine di sei nuovi assessori.
Il rimpasto avviene nella piena autonomia che al primo cittadino viene attribuita dalla legge e che, nel Comune di Cosenza, è in continuità con quanto già accaduto nel recente passato. Il sindaco ha operato le scelte senza trattative partitiche, ma puntando ad un maggiore respiro politico da dare all’esecutivo municipale.
Escono dalla Giunta il vicesindaco Giuseppe Leporace e gli assessori Giovanna Riccipetitoni, Giuseppe Roma, Domenico Cersosimo.
Entrano:
- Pietro Mari, vice sindaco e delega al Bilancio
- Franco Ambrogio, Lavori pubblici e Urbanistica
- Maria Lucente, Personale e Polizia municipale
- Giovanna Tartoni, Ambiente e patrimonio artistico culturale
- Roberto D’Alessandro, Salute del cittadino
- Giovanni Serra, Politiche del Welfare

Vengono confermati, con le seguenti deleghe (in corsivo quelle nuove):
- Vittorio Cavalcanti, Mobilità, Area urbana,Sicurezza
- Maria Francesca Corigliano, Politiche scolastiche, libro e biblioteche, Rapporti con la Chiesa cattolica e le altre confessioni religiose
- Giancarlo Morrone, Risorse strategiche e produttive, Città d’arte
- Vincenzo Gallo, Diritti del cittadino
- Felicita Cinnante, Politiche delle pari opportunità
- Franco Piperno, Scienza e conoscenza, Città solidale e Compatibilità delle differenze

Rimane al Sindaco la delega alla Cultura cui si aggiunge quella alle Politiche comunitarie. Gli assessori uscenti Domenico Cersosimo e Giuseppe Roma continueranno a collaborare con la Giunta con incarichi esterni, il primo sui programmi comunitari, il secondo sul Museo.
Il sindaco Eva Catizone ha rilasciato una dichiarazione per ringraziare tutti i suoi collaboratori uscenti e spiegare le sue scelte.
“Ho apprezzato il lavoro prezioso che ciascuno degli uscenti ha prestato e devo un grazie a tutti per aver collaborato lealmente e fattivamente alla realizzazione del programma del sindaco.
Un pensiero particolare sento di rivolgere a Giuseppe Leporace, che mi ha inviato il 13 aprile scorso una commovente lettera per chiedere di potersi mettere da parte da un incarico pubblico che in questo particolare momento della sua vita gli appare non più sostenibile. Ho insistito perché ci ripensasse, ma ho dovuto infine rispettare la sua decisione.
La scelta del nuovo vicesindaco non poteva, allora, che essere effettuata nell’ambito del Pse, che è il primo partito della nostra città. Pietro Mari è inoltre un rappresentante significativo della continuità che caratterizza l’azione amministrativa di Palazzo dei Bruzi. Le altre nomine, infine, rispecchiano la volontà di dare un maggiore respiro politico al nostro esecutivo e di onorare precisi impegni che avevo assunto da tempo con forze importanti della coalizione di centrosinistra”.

Dei neo assessori, Pietro Mari, Maria Lucente e Franco Ambrogio, sono già noti all’opinione pubblica per la loro attività politica ed amministrativa.
Roberto D’Alessandro, esponente della Margherita, ha 54 anni, è medico specialista in Gastroenterologica e igiene, sposato con due figli, esercita la professione di medico di base a Cosenza.
E’ stato segretario dell’Ordine dei medici.
Giovanni Serra, 40 anni, coniugato e padre di due bambini, laureato in Scienze Geologiche, molto attivo nella cooperazione sociale, dalla fine degli anni ’80 collabora con la Caritas diocesana. Negli ultimi due anni ha ricoperto l’incarico di presidente diocesano dell’Azione cattolica di Cosenza-Bisignano.
Giovanna Tartoni, architetto, nata a Vernio e residente a Cosenza, ha alle spalle una lunga attività professionale svolta con enti pubblici e con privati, nonchè membro di varie associazioni culturali e professionali.