Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

Il Sindaco Eva Catizone incontra l'Ing.Gianfranco Volpe nuovo commissario straordinario dell'Aterp

18 mag 2005
(18/5) (UfficioStampa) - All’indomani della nomina dell’Ing.Gianfranco Volpe il Sindaco Eva Catizone aveva auspicato di incontrare il nuovo commissario straordinario dell’Aterp per poter riprendere un dialogo proficuo e costruttivo sulle tante questioni ancora aperte ed irrisolte che riguardano il Comune e l’Ente. Ieri l’incontro si è concretizzato a Palazzo dei Bruzi, alla presenza del neoassessore ai lavori pubblici ed all’urbanistica Franco Ambrogio. L’ing.Volpe era accompagnato dal dirigente dell’Aterp, ing.Rino Troisi. A rappresentare il Comune, insieme al Sindaco ed all’assessore Ambrogio, anche il direttore generale Antonella Molezzi, il capo dell’Ufficio Tecnico, Ing.Luigi Zinno e l’Arch.Sandro Adriano, dirigente dell’Ufficio del Piano. Nel corso dell’incontro, sono stati passati in rassegna gli interventi più urgenti che, se attuati secondo un programma articolato ed incisivo, potranno rappresentare non solo una risposta alle esigenze abitative della città, soprattutto con riferimento al patrimonio immobiliare che insiste sul centro storico, ma creare anche le premesse per lo sviluppo di attività produttive, l’insediamento di servizi ed anche per l’incremento e l’accoglienza dei flussi turistici, con particolare riguardo alla parte antica della città.
Si è parlato soprattutto di quei fabbricati acquisiti dall’Aterp nel centro storico e la cui ristrutturazione attende da molti anni di essere avviata.
Il Sindaco ha chiesto al commissario straordinario dell’Aterp di velocizzare le procedure di intervento volte al recupero di questi fabbricati che potrebbe dare un nuovo ed importante contributo a quella rinascita del centro storico avviata dal Comune negli anni passati.
Il Sindaco ha sottolineato l’esigenza di prestare attenzione alle destinazioni d’uso dei fabbricati e di studiare, insieme all’Aterp, quelle più appropriate, attivando anche le opportunità offerte dalla legge a beneficio di particolari tipologie di destinatari.
In particolare gli interventi di ristrutturazione che l’Aterp dovrebbe portare a compimento riguardano Palazzo Cosentini (Piazza Piccola), i due Palazzi Bombini, quello di Lungo Crati e della Giostra Vecchia, ed il fabbricato di via Gaetano Argento dove dovrebbe trovare ospitalità la Casa di accoglienza per donne in stato di temporaneo disagio del Centro “Roberta Lanzino”.
Tra gli altri temi trattati, il contratto di quartiere di S.Lucia, in via di completamento e dove l’Aterp dovrebbe insediare alcune sue attività, ma anche il nuovo contratto di quartiere di San Vito Alto, rispetto al quale si è concordato un nuovo incontro, a breve scadenza, per decidere i termini della collaborazione tra Aterp e Comune finalizzata alla partecipazione al bando che interesserà quell’area.
Si è poi discusso dei circa 1000 alloggi trasferiti negli anni scorsi dall’Aterp all’Amministrazione ed attualmente nella disponibilità del patrimonio comunale, allo scopo di monitorare attentamente tanto l’andamento dei canoni, quanto gli interventi manutentivi e quelli volti all’abbattimento delle barriere architettoniche.
L’ing.Volpe ha inoltre informato il Sindaco Catizone del censimento avviato dall’azienda e concernente i reliquati, ancora di proprietà Aterp, da trasferire al Comune. In Contrada Molara, dove l’Aterp ha già pronto il progetto di riqualificazione dell’area nella quale sorgevano le tristemente note palafitte, saranno effettuati interventi di bonifica non appena sarà completato il trasferimento di quei pochi nuclei familiari che ancora vi risiedono.
Sia il Sindaco che l’ingegnere Volpe hanno concordato, infine, sulla necessità di imprimere un’accelerazione alla soluzione dei problemi più urgenti e di mantenere un contatto costante, anche tra i rispettivi tavoli tecnici, per pervenire in tempi brevi alla definizione delle questioni sospese.