Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

Due donne alla guida del Comune di Cosenza: Maria Francesca Corigliano è vicesindaco

18 mag 2005
(18/5) (UfficioStampa) - Si risolve felicemente con un tocco di rosa l’inatteso rifiuto di Pietro Mari ad accettare l’incarico di vicesindaco: Eva Catizone ha consegnato oggi pomeriggio all’assessore Maria Francesca Corigliano la nomina più prestigiosa ed onerosa.
Cosenza diventa così uno dei rari casi di ente locale dove le due cariche principali sono ricoperte da donne, rafforzando la percezione di una città che si caratterizza per modernità amministrativa. Una modernità sottolineata, ancora, dalla circostanza, tutt’altro che casuale, che oltre il 40% dell’ esecutivo di Palazzo dei Bruzi è di sesso femminile.
“Se non è Spagna, poco ci manca” –ha detto il sindaco, che ha quindi invitato i suoi collaboratori ad un brindisi all’insegna dell’allegria e della femminilità.
Tutti presenti i membri di Giunta: oltre al sindaco, le altre quattro donne Maria Francesca Corigliano, Felicita Cinnante, Giovanna Tartoni, Maria Lucente. E i sette uomini: Vittorio Cavalcanti, Giancarlo Morrone, Vincenzo Gallo, Franco Piperno, Roberto D’Alessandro, Franco Ambrogio, Giovanni Serra.
“L’incarico di vicesindaco a Maria Francesca Corigliano - ha sottolineato Eva Catizone- è un riconoscimento alla tradizione socialista e riformista quale si è espressa nel recente passato, quello che ha visto protagonista Giacomo Mancini cui tutti ci ricolleghiamo. Maria Francesca ha lavorato molto bene sia nella giunta Mancini che in quella attuale, ricoprendo il suo ruolo con grande impegno ed ottimi risultati.”
Molto lieta dell’onore si è dichiarata l’interessata che ha ringraziato ed ha detto di sperare di poter continuare la sua opera al servizio della città nel migliore dei modi.
Il sindaco terrà per sé la delega al Bilancio.
Sindaco ed assessori si sono lasciati dopo aver messo a punto un calendario di lavoro per i prossimi giorni. Il primo impegno, che coinvolgerà tutti, sarà quello della tre giorni di cultura del Viaggio Telecom a Cosenza, che inizia già giovedì con le prove della parata storica e lo spettacolo serale al Rendano di Max Mazzotta.