Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2005

La carta dei Valori di Emily in Italia Cosenza

27 mag 2005
(27/5) (UfficioStampa) - “Le donne con dividono, uniscono. Le donne non rallentano, corrono. Le donne non promettono, fanno”. Con questi slogan, coniati da Emily in Italia associazione delle donne di centro sinistra impegnate in politica e nella società, è iniziato oggi pomeriggio un incontro con le donne candidate in provincia di Cosenza.
Con la Presidente di EmilyCosenza, Elena Hoo, erano il Sindaco di Cosenza Eva Catizone, il Vice Sindaco Maria Francesca Corigliano, la Presidente di EmilyNapoli Anna Maria Carloni.
Nel corso dell’incontro stata proposta l’adesione alla Carta dei Valori di Emily in Italia. Il Sindaco Eva Catizone, nel sottoscrivere la Carta dei Valori, ha detto di condividerne pienamente il contenuto. “Una dichiarazione basata sui fatti, e non su semplici dichiarazioni – ha aggiunto – basta guardare alla composizione della Giunta comunale, dove anche il vice Sindaco è donna. Proprio questa mattina – ha detto ancora Eva Catizone – ho provveduto alla nomina di nuovi dirigenti al Comune di Cosenza. Una miniriorganizzazione, basata principalmente sulle donne le cui energie e il cui entusiasmo viene valorizzato appieno”.
“Come donne siamo abituate a far parlare i fatti – ha detto, da parte sua, il Vice Sindaco Maria Francesca Corigliano – per noi è importante agire, anche se dominare i conflitti, del resto, fa parte del nostro ruolo nella società in cui viviamo. Una cosa è certa – ha concluso Maria Francesca Corigliano – sappiamo fare scelte di campo. Per noi non ci può essere confusione tra centro sinistra e centro destra. La nostra scelta è chiara, precisa, senza alcun tentennamento”.
All’incontro ha partecipato anche il candidato alla Presidenza dell’Amministrazione Provinciale, Mario Oliverio. Nel suo breve intervento, Oliverio ha sottolineato la volontà di affermare una pari opportunità reale per le donne in politica. “Orienteremo le nostre scelte in questa direzione – ha affermato – augurandomi di poter seguire le scelte fatte da Eva Catizone, che a Cosenza ha contribuito alla rottura di certi schemi culturali, e dello stesso Antonio Acri, che ha sempre riservato nella Provincia di Cosenza ampia rappresentanza al mondo femminile”.
Al tavolo si sono poi alternate le candidate alle varie competizioni elettorali in corso che chiameranno i cittadini alle urne, il 12 e 13 giugno per il rinnovo del Parlamento Europeo, del Consiglio Provinciale e dei consigli comunali di molti comuni della provincia di Cosenza.