Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2004

"Tendenza Veronica", un libro per parlare di donne e politica

15 nov 2004
(15/11) (UfficioStampa) - Miriam Raffaella Bartolini, più nota come Veronica Lario, riservatissima consorte del Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi, è la protagonista del nuovo libro della giornalista reggina Maria Latella, firma politica del Corriere della Sera.
“Tendenza Veronica”, edito da Rizzoli, sarà lo spunto per parlare di donne e politica, lunedì 22 novembre alle ore 17,30, nel Ridotto del Teatro Rendano.
Sarà la stessa autrice a confrontarsi con donne meridionali che alla politica dedicano attenzione e tempo in diverse modalità e a vari livelli: Eva Catizone, Maria Francesca Corigliano, Sandra Lonardo Mastella, Iole Santelli, Lucia Serino. L’iniziativa è dell’Amministrazione comunale e si inquadra nell’ambito delle attività rivolte alla diffusione del libro.
GLI ORGANI D’INFORMAZIONE SONO INVITATI

Dal sito Internet della Rizzoli:
Per la prima volta in un libro, vita pubblica e privata, pensieri e confessioni di Veronica Lario, moglie di Silvio Berlusconi.
Veronica Lario, nome d’arte di Miriam Raffaella Bartolini, è la moglie – estremamente riservata, lontanissima dalle luci della ribalta – di un uomo che vive sotto i riflettori, esaltato, criticato, vivisezionato dai mezzi di comunicazione italiani e stranieri: Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, fondatore di un impero imprenditoriale, uomo tra i più ricchi al mondo. Per la prima volta, Veronica Berlusconi racconta se stessa nel corso di lunghe conversazioni con Maria Latella, brillante giornalista politica del “Corriere della Sera”. Proprio Maria Latella, nel 1992, aveva raccolto la prima intervista rilasciata dalla Signora Berlusconi. Da allora si è sviluppata un’amicizia che non si è interrotta quando Veronica, dopo la “discesa in campo” del marito, si è ritrovata nell’imprevisto ruolo di first lady. Questo libro è il ritratto di una donna attraverso i suoi ricordi personali e il racconto del lato privato, e finora mai visto così da vicino, dell’uomo più potente d’Italia. Maria Latella ripercorre le vite parallele di un imprenditore e di una giovane attrice di teatro che a un certo punto, nella primavera del 1980, si incrociano. Da quel momento, Veronica è testimone attenta e discreta di molte scelte che si rifletteranno sulla società italiana, dai primi successi della tv commerciale alla nascita della squadra di Publitalia, dai contatti con i grandi personaggi della politica e dell’economia – Bettino Craxi, Gianni Agnelli, Rupert Murdoch – fino alla fondazione di Forza Italia. Questa biografia – che è anche autobiografia e confessione – offre il punto di vista della più discreta anti-first lady italiana su molti argomenti mai affondati in pubblico come la scuola, l’arte, la politica, le sue aspirazioni di donna, e rivela una sensibilità nella quale molte lettrici (e anche molti lettori) potranno riconoscersi.
NOTE BIOGRAFICHEMaria Latella è una delle firme più amate e seguite del “Corriere della Sera”, dove scrive di cronaca politica e dialoga con i lettori attraverso la quotidiana rubrica di posta e quella settimanale su “Io Donna”. Questo è il suo secondo libro, dopo Regimental. Dieci anni con i politici che sono passati di moda, pubblicato nel 2003 da Marsilio.