Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2004

Il Sindaco Catizone a Radio 24 parla di Mezzogiorno

30 nov 2004
(30/11) (UfficioStampa) - “Mezzogiorno e questione meridionale”. E’ stato questo il tema della puntata odierna della trasmissione “9 in punto”, in onda questa mattina su Radio 24, l’emittente del “Sole 24 ore” e che ha ospitato il Sindaco di Cosenza Eva Catizone. Al programma radiofonico condotto da Gianfranco Fabi hanno preso parte, oltre alla Catizone, anche il Vicepresidente di Confindustria per il Mezzogiorno Ettore Artioli, il viceministro per l’Economia Gianfranco Miccichè e l’On.Roberto Barbieri, Responsabile Nazionale dei Democratici di Sinistra per il Mezzogiorno. Come si vive il mestiere di Sindaco al Sud? Alla domanda di Gianfranco Fabi il Sindaco Catizone ha risposto evidenziando le difficoltà entro le quali si dibattono gli amministratori del Mezzogiorno “in un momento in cui il Governo taglia le risorse nei confronti delle municipalità in maniera scriteriata. Per fortuna – ha aggiunto la Catizone – riusciamo a sopravvivere grazie al nostro ingegno che ci ha fatto utilizzare in modo virtuoso i fondi comunitari consentendoci di attivare un percorso di rinascita che sta interessando buona parte dei Comuni del Mezzogiorno. Ma i nostri sforzi da soli non sono sufficienti ed i sacrifici ai quali siamo chiamati ormai sistematicamente dal governo ci inducono a dire che è tempo di dire basta e di fermare questo autentico stillicidio che si consuma a danno delle municipalità. Gli indicatori che vengono dal Sud parlano – ha poi concluso la Catizone dai microfoni di Radio 24 – oltre che di una forte voglia di rinascita anche di una spinta, specie da parte di quelle città che hanno saputo cogliere le opportunità dei piani di sviluppo urbano, alla partecipazione al governo della cosa pubblica, come dimostra quel che è accaduto domenica a Lamezia Terme in occasione delle primarie per la designazione del candidato del centrosinistra alla guida della Regione Calabria. Credo che di tutto questo bisognerà tenere conto nei processi di sviluppo del nuovo Mezzogiorno del quale tutti dobbiamo diventare attori protagonisti.”