Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2004

Tutti al cinema per guardare…"Tre metri sopra il cielo"

07 dic 2004
(7/12) (UfficioStampa) - Tre metri sopra il cielo”, film tratto dall’omonimo libro di Federico Moccia, ha aperto ieri la sesta edizione della rassegna “La scuola al Cinema”, promossa dall’Amministrazione Comunale di Cosenza e patrocinata dalla sezione regionale Agiscuola. Il cinema “San Nicola” si è presentato affollato soprattutto di studenti e insegnati, ma, novità assoluta di quest’anno, anche di genitori. Infatti, le proiezioni pomeridiane gratuite, saranno aperte a tutta la cittadinanza; un modo questo, per avvicinare gli adulti alla realtà del mondo giovanile, ma anche un modo per comprendere, discutere e confrontarsi.
Il progetto “La scuola al cinema”, che quest’anno coinvolge 15 scuole e 1500 alunni, propone film ispirati a temi letterari di grande interesse per i giovani, con l’obiettivo di avviare un percorso educativo finalizzato al confronto di idee, fatti e linguaggi.
“ Tre metri sopra il cielo” è un film ricco di amore, amicizia e ricordi, due vite completamente agli antipodi si incontrano e scontrano in un turbine di immagini, memorie,squarci violenti di vita quotidiana, ma sempre con la certezza e la consapevolezza di voler vivere l’amore e assaporare giorno per giorno tutto ciò che è in grado di offrire.
Alla frenetica vita di gruppo, fatta di violenza, droga e rapine, il regista, Luca Lucini, ha voluto accostare l’altra faccia della medaglia, quella della Roma benestante, perbene, educata, due realtà in cui si imbatte l’amore, che inevitabilmente finisce con il sopprimere le diversità sociali, ma che purtroppo non è destinato a vincere e rimarrà solo un sogno, un’illusione e una grande emozionante avventura.
Un film che ha riscosso grande successo tra i ragazzi, un film moderno che porta alla ribalta esperienze vere e concrete,come il primo amore, il primo bacio, le incomprensioni con i genitori, i problemi a scuola, vicende che i giovani vivono quotidianamente e alle quali il film, forse, da oggi darà un sapore diverso.
Alla prima era presente il Vicesindaco Maria Francesca Corigliano, Assessore alle Politiche scolastiche di Palazzo dei Bruzi, la quale, alla presentazione della rassegna, lo scorso 18 novembre, si è detta soddisfatta dell’iniziativa, perché unisce due realtà, quella scolastica e quella cinematografica, con lo scopo di sensibilizzare il mondo della scuola a prendere coscienza del fatto che l’insegnamento, oltre che attraverso un buon libro di testo, può avvenire anche attraverso la visione di un film.
E se Federico Moccia alla presentazione del libro, avvenuta a Cosenza il 19 ottobre scorso, ha invitato i ragazzi ad andare “Tre metri sopra il cielo”, ieri il film ha in qualche modo confermato la validità dell’auspicio, con in più l’avvertenza di non pentirsi e non giudicarsi, di pensare a vivere il presente, senza voltarsi indietro, di essere semplicemente quello che si è, perché in fin dei conti questa è la cosa più importante.
Il prossimo appuntamento è con il film “I diari della motocicletta”, del regista Walter Salles.