Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2004

A Gergeri la nuova collocazione per il Planetario

22 dic 2004
(22/12) (UfficioStampa) - Già finanziato attraverso il PSU, il cui protocollo è stato firmato nel luglio scorso con la Regione, il Planetario sarà una delle prime grandi opere pubbliche ad essere realizzate nei prossimi mesi a Cosenza.
Ma non sorgerà, come finora previsto, nell’area dell’ex stazione ferroviaria di piazza Matteotti, a ridosso del Centro “I due fiumi”, bensì qualche centinaio di metri più ad est, di là del fiume, in quella parte di Gergeri già destinata, anni fa, al mercato ortofrutticolo.
La nuova collocazione è stata deliberata dalla Giunta municipale in considerazione di vari fattori.
Intanto, è insufficiente l’area al momento disponibile sul sito originario e troppo lunghi diverrebbero i tempi per procedere all’acquisizione delle centinaia di metri quadrati in più occorrenti.
Ma ci sono, soprattutto, ragioni urbanistiche a suggerire lo spostamento della importante struttura.
Il Planetario, infatti, andrà a posizionarsi in un’area estremamente significativa, in passato negativamente connotata, ma che oggi si appresta invece a diventare fulcro dello sviluppo urbanistico cittadino, dopo gli interventi di abbattimento del rilevato e di ogni ostacolo all’integrazione di Gergeri con il resto della città e in previsione di un rilevante sviluppo urbano.
Il Planetario, dunque, svolgerà non solo la propria funzione strettamente scientifica, ma sarà elemento di valorizzazione del lavoro che l’Amministrazione Catizone sta compiendo per disegnare una Cosenza moderna, cominciando proprio dalla zona di congiunzione del centro storico con la città nuova.
E con questa soluzione, il fiume diverrà ancor più protagonista nel futuro urbaistico cittadino, potendo contare fra qualche anno sulla presenza attrattiva, a poche decine di metri di distanza l’una dall’altra, di due opere importanti come il Planetario ed il ponte di Calatrava.
La nuova sistemazione risulterà meglio gestibile anche dal punto di vista della viabilità, in quanto sarà facilmente raggiungibile e i visitatori potranno contare su di un’ampia area di parcheggio.