Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2003

Incontro sull'amianto a Palazzo dei Bruzi

29 mag 2003
In seguito alla presentazione alla stampa del censimento relativo alla presenza di amianto nel centro urbano di Cosenza, effettuata il 22 maggio scorso, si è svolta questa mattina uno specifico incontro a Palazzo dei Bruzi. Erano presenti l'assessore ai diritti del cittadino con delega all'amianto, Vincenzo Gallo, l'ing. Zinno, responsabile dell'Ufficio Tecnico Comunale, e i rappresentanti di una impresa italiana che, avendo appreso dell'iniziativa del Comune di Cosenza tramite il sito internet comunale, hanno chiesto di poter illustrare i vantaggi di un brevetto europeo in loro possesso, relativo ad un processo tecnologico innovativo in grado di trasformare l'amianto in materiale inerte, non pericoloso, mediante un apposito trattamento termico. All'amministrazione comunale sono stati illustrati i vantaggi di un impianto mobile studiato per il trattamento dell'amianto, già autorizzato in tutto il territorio nazionale nel novembre scorso, che sarà operativo all'inizio del 2004. La ditta ha manifestato interesse a realizzare una rete a livello nazionale di impianti per il trattamento dell'amianto, che secondo i suoi responsabili avrà un impatto ambientale estremamente limitato e permetterà una riduzione dei costi di rimozione e di smaltimento. Considerando che l'amministrazione è interessata a promuovere la diffusione di prodotti e processi innovativi in grado di migliorare la qualità ambientale, ad aumentare il grado di sicurezza dei cittadini, ad attrarre investimenti e a promuovere la crescita dell' occupazione, l'Assessore Gallo ha messo già in contatto gli imprenditori in questione con l'Università della Calabria, i giovani professionisti della cooperativa HMP che hanno effettuato il censimento e altri operatori del settore, affinché possano valutare la competitività del processo di inertizzazione presentato. L'Assessore, dichiarando la disponibilità a svolgere un ruolo attivo per l'eventuale sviluppo del progetto, ha illustrato opportunità di finanziamento esistenti in Calabria per l'avvio di iniziative industriali.