Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2003

Il sindaco Eva Catizone ha inviato una risposta scritta all'avvocato Ernesto D'Ippolito, che nei giorni scorsi aveva inviato al primo cittadino alcune considerazioni sul caso Sofri e sul caso Pannella.

04 giu 2003
"Ho assai gradito la Sua lettera del 31 maggio u.s. In ordine alle sollecitazioni che da Lei sono pervenute, desidero comunicarLe che il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza, nella seduta di ieri, l'ordine del giorno relativo alla proposta di grazia per Adriano Sofri, mentre ha, invece, respinto quella per la nomina a senatore a vita di Marco Pannella. A sostegno della proposta di grazia a Sofri, dico che l'adozione di un provvedimento di clemenza sarebbe l'auspicabile conclusione di una vicenda che si è trascinata per troppo tempo, conoscendo fasi alterne, e che è già stata fonte di sofferenza per chi, nonostante abbia già trascorso molti anni in un reclusorio, non si è, con grande dignità, opposto al regime carcerario. Come è stato giustamente rimarcato nell'ordine del giorno votato ieri a maggioranza, riteniamo sussistenti oggi le condizioni per un passo sereno come quello della grazia sulla via dell'unità civile e morale del Paese. Ho accolto di buon grado la Sua partecipazione al dibattito politico in corso sull'argomento e La inviterei a fare altrettanto anche in futuro e non solo per questioni che, come quelle delle quali si è occupato ieri il Consiglio comunale, risultano essere di ampio respiro. Ritengo, infatti, di poter affermare che la Sua autorevole e qualificata voce contribuisca, senz'altro, a stimolare la riflessione e ad arricchire il dibattito. Talvolta anche le opinioni di un ex, come Lei si definisce, possono risultare estremamente utili ad orientare le scelte di un civico consesso nel quale, ad onor del vero, non difettano certo né le intelligenze, né la vivacità. Auspicando che anche in nuove occasioni vorrà esprimere il Suo punto di vista, Le porgo i miei più cordiali saluti."