Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2003

In visita dal Sindaco la squadra di Pallanuoto Sicurnet Cosenza

26 mag 2009

La squadra di A2 di pallanuoto di Cosenza

E' stata presentata ufficialmente questa mattina a Palazzo dei Bruzi la Sicurnet Cosenza Nuoto, prima squadra calabrese iscritta ad un campionato di Serie A di pallanuoto.

I pallanuotisti cosentini sono stati accolti dal Sindaco Eva Catizone, dall'Assessore allo Sport Vincenzo Gallo, dall'Assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Leporace. Era presente l'on. Giacomo Mancini.

"Sono particolarmente lieta di salutare la squadra prima dell'inizio del campionato - ha detto il Sindaco Catizone - l'anno scorso partecipai come Assessore ai Lavori Pubblici. Ora ci ritroviamo in condizioni diverse, con una squadra assai cresciuta ed apprezzata dopo una promozione storica. La società è assai ben diretta e, quindi, nel farvi i migliori auguri vi ringrazio - ha concluso Eva Catizone - perché attività come la vostra contribuiscono ad innalzare la qualità della vita dei cittadini di Cosenza".

"Quest'anno abbiamo festeggiato la promozione con un tuffo in piscina - ha ricordato l'on. Giacomo Mancini - mi auguro di rifare l'esperienza e, nell'occasione, sono certo che anche il Sindaco sarà felice di festeggiare.

Noi abbiamo sempre detto che Cosenza è una città che vuole essere europea. Grazie all'impegno di una dirigenza preparata, e alla lungimiranza dell'Amministrazione comunale, è una città di Serie A. In bocca al lupo a voi tutti per la conquista di traguardi sempre più prestigiosi".

"Da parte nostra - ha aggiunto l'Assessore Leporace - frequenteremo la tribuna del Campagnano non solo da amministratori, ma soprattutto da tifosi".

"Frequento la piscina da parecchi anni - ha detto ai rappresentanti della squadra di pallanuoto l'Assessore allo Sport Vincenzo Gallo- ed ho avuto modo di apprezzare le vostre capacità professionali ed umane, che meritano un risultato ancora migliore della serie A2. Mi auguro che possiate sportivamente competere con le altre squadre italiane, ma sono sicuro che vi distinguerete per fair-play". Gallo ha poi ricordato l'impegno del Comune di Cosenza per migliorare ancor di più l'impianto esistente. "Nel progetto per la realizzazione di un Centro di ricerche biomediche è previsto un finanziamento di oltre 5 miliardi di vecchie lire per la copertura dell'impianto".

La presentazione ufficiale della squadra è stata anche un'occasione per conoscere meglio lo sponsor Sicurnet, che si occupa di sicurezza nei luoghi di lavoro. "In seguito a questa esperienza - ha annunciato Piero Milasi amministratore Sicurnet Cosenza - nascerà a Cosenza un Sicurnet Point, con l'ausilio di imprenditori cosentini. Qui è accaduta una cosa rara - ha poi aggiunto Milasi - un caso in cui non c'è un'azienda che si mette al servizio dello sport, ma uno sport che è stato capace di attrarre un'azienda".

"La Sicurnet Cosenza Nuoto - ha ribadito il rappresentante dello sponsor tecnico Alessandro Scalzo - è una delle pochissime squadre in Italia che vengono sponsorizzate dalla Speedo, che è un'azienda di livello mondiale nel settore".

Prima della presentazione ufficiale della squadra, giocatore per giocatore, da parte del giornalista Antonio Stagliano, il Direttore Generale della Sicurnet Cosenza Nuoto, Marcello Olivito, ha voluto ringraziare l'Amministrazione comunale di Cosenza per aver messo a disposizione della città e della squadra un impianto già di altissimo livello, e di sostenere con grande impegno gli sforzi della società. "Siamo convinti di far bene - ha detto Olivito - e di non far sfigurare la nostra Città, la Provincia e l'intera Calabria".

In chiusura la società Sicurnet Cosenza Nuoto ha fatto omaggio al Sindaco Catizone di una scultura in vetro.

Nel pomeriggio la squadra del Presidente Manna e dell'allenatore Milardovic sarà in piscina per una gara amichevole con il Messina. Il campionato inizierà l'11 gennaio prossimo a Catania. L'esordio nella piscina olimpica di Campagnano è previsto il 18 gennaio contro la Rari Nantes Salerno.

()