Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Donne e Istituzioni, proposte dell'ANCI

26 nov 2002
Di donne nelle istituzioni e nella politica si è parlato a lungo a Napoli nel corso dell'incontro che l'ANCI ha promosso la scorsa settimana, invitando le donne sindaco ed amministratrici d'Italia. Cosenza è stata rappresentata dall'assessore alle Politiche femminili Felicita Cinnante. L'Italia, paese certamente civile e democratico, si trova però al 70° posto nel mondo per numero di donne nelle istituzioni. Eppure, la presenza femminile è necessaria perchè - è stato ribadito- c'è un punto di vista che non può essere delegato neppure al più volenteroso degli uomini, ma va portato avanti, con le proprie peculiarità, personalmente dalle donne. Che fare, allora? Fra le ipotesi esplorate e sulle quali si è deciso che l'Anci si impegni, vi è la riproposizione delle quote riservate al sesso femminile nelle liste elettorali. In Italia la disposizione c'era, ma fu abrogata per decisione della Corte costituzionale. Nei Paesi in cui le quote sono in vigore, però, si è visto che le donne riescono effettivamente a contare di più. Quindi, si potrebbe riprendere l'esperienza, con il correttivo di una delimitazione temporale. L'ipotesi è stata condivisa dall'assessore Cinnante che ha offerto la propria disponibilità ad un lavoro comune in questa direzione. (26.11.2002) a name=n2002112603