Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Il portavoce di "Baripride 2003" ricevuto dal Sindaco Catizone

03 dic 2002
/A TABLE CELLSPACING=0 BORDER=0 CELLPADDING=4 WIDTH=363 HSPACE=12 TRTD IMG SRC="/foto/dellomo.jpg" WIDTH=350 HEIGHT=253 FONT SIZE=1P Un momento dell'incontro del Sindaco con Dell'Omo/TD /TR /TABLE Il portavoce nazionale del "Baripride 2003", Michele Bellomo, è stato ricevuto questa mattina dal Sindaco Eva Catizone a Palazzo dei Bruzi. Nel corso dell'incontro, cui hanno preso parte anche alcuni rappresentanti dell'Arcigay "Eos" di Cosenza, il portavoce del Gay Pride di Bari, in programma nel maggio del 2003 nel capoluogo pugliese, ha illustrato al Sindaco Catizone le linee portanti di un progetto per la creazione a Cosenza di un osservatorio contro le discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e l'identità di genere, sull'esempio di quello che già esiste a Torino. E' stato chiesto al Sindaco l'interessamento dell'Amministrazione comunale affinchè nella nostra città siano limitate le condizioni di disagio e di disparità subite dai cittadini con "diverso orientamento sessuale". "Omosessuali e transessuali- è scritto nel progetto presentato al Sindaco Catizone- subiscono soprattutto il peso dell'emarginazione prodotta dai condizionamenti socio-culturali che creano gravi situazioni di disagio nell'ambito della vita personale, sociale e lavorativa". L'Osservatorio dovrebbe nascere come servizio comunale ed avrebbe la finalità di individuare i bisogni della popolazione omosessuale e transessuale e di proporre una serie di iniziative volte a migliorarne la qualità della vita, creando un clima sociale di rispetto e di scambio culturale. Michele Bellomo ha inoltre sottolineato al Sindaco la necessità di dar vita a dei corsi di formazione per i dipendenti della pubblica amministrazione al fine di migliorarne le conoscenze sui temi della diversità. Il Sindaco Catizone ha assicurato ampia disponibilità ad accogliere le richieste dei rappresentanti dell'Arcigay locale e quelle illustrate dal portavoce del Baripride. Eguale disponibilità il primo cittadino ha offerto per reperire al più presto una sede idonea ad ospitare le attività dell'Associazione locale, con la possibilità, in prospettiva, di individuare una collocazione definitiva nell'ambito dei nuovi insediamenti previsti nel centro storico grazie allo strumento del contratto di quartiere. Michele Bellomo ha, infine, chiesto al Sindaco Catizone l'adesione formale della città di Cosenza al Gay Pride di Bari che, come è noto, è dedicato quest'anno, fra gli altri, al compianto Sindaco di Cosenza Giacomo Mancini che tanto si battè per il rispetto dei diritti degli omosessuali. Prima di congedarsi dal Sindaco Catizone, Michele Bellomo ha lanciato la candidatura di Cosenza come sede del "Gay Pride" nazionale del 2004. (03.12.2002) a name=n2002120305