Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Situazione della "Valle Crati S.p.A.": l'Amministrazione precisa

10 dic 2002
/A "Il Consigliere Falvo, non pago delle risposte ricevute dai diretti interessati, continua imperterrito, per una questione di comodo, ad imputare al Comune di Cosenza ogni responsabilità relativa alla situazione finanziaria della Valle Crati S.P.A.." Lo precisa l'Amministrazione comunale in riferimento a quanto pubblicato questa mattina dalla stampa locale. "Al consigliere di Alleanza Nazionale sfugge un dato incontrovertibile e cioè che il Comune di Cosenza non è proprietario della Valle Crati S.P.A. Pur utilizzando, infatti, il servizio per una quota corrispondente alla metà circa del fatturato, è rappresentato in Consiglio di Amministrazione solo per una quota pari ad un terzo. E' per tale quota, pertanto, che è responsabile delle scelte gestionali della Valle Crati, ma non può essere chiamato a rispondere dell'intera gestione che riguarda non solo il Comune di Cosenza, ma anche altri comuni, rispetto al cui stato di solvibilità il consigliere Falvo bene farebbe ad interrogarsi. Quanto agli eventuali o presunti ritardi, occorre inoltre rilevare- precisa ancora l'Amministrazione comunale- che in chiusura di esercizio è fisiologico che si possano verificare delle difficoltà che hanno a che fare con la liquidità dell'Ente. Piuttosto il consigliere Falvo farebbe bene a porsi il problema di come questa difficoltà si sia creata. A lui non possono sfuggire, infatti, le colpevoli omissioni del Governo, di cui pure il suo partito fa parte, in materia di trasferimenti ordinari, attesi inutilmente da tempo dai Comuni. Sarebbe più logico e più corretto che il consigliere riferisse di queste omissioni e di questi ritardi, anziché addossare al solo Comune di Cosenza responsabilità non sue. Meglio ancora farebbe a preoccuparsi del riverbero negativo che la Finanziaria, varata dal Governo, avrà sulle casse dei Comuni se non terrà nella debita considerazione le condizioni in cui versano le autonomie locali." (10.12.2002) p align=justify a name=n2002120901