Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Cosenza presente al seminario della Rete Antiviolenza tenuto a Trieste

12 dic 2002
/A Si è svolto a Trieste, lunedì 9 dicembre, il terzo seminario della Rete Antiviolenza tra le città Urban per gli interventi di contrasto al fenomeno della violenza contro le donne e i minori. Tra le finalità quella di scambiare le esperienze tra soggetti-città partecipanti all'iniziativa "rete tra le città urban Italia", cercando di individuare i principali punti di criticità e di forza. L'Amministrazione comunale di Cosenza è stata rappresentata dall'Assessore alle Pari Opportunità Felicita Cinnante che, nel corso del proprio intervento, ha proposto di intensificare la Rete sia all'interno delle città che delle regioni interessate. "Bisogna lavorare per rimuovere le cause che determinano la violenza - ha detto Felicita Cinnante - dal disagio psichico alle cause di esclusione sociale, come la mancanza di lavoro o la dipendenza da alcool e droghe. Favorire il lavoro delle donne, consentendo ad ognuna di aumentare la propria sicurezza e la fiducia in se stessa. L'autostima è un passo fondamentale - ha commentato l'Assessore Cinnante - sul quale lavorare per far uscire molte donne da una realtà di violenza subita. Ma bisogna riconosce e combattere anche le altre forme di violenza - ha commentato l'Assessore alle Pari Opportunità - oltre a quella fisica e sessuale, c'è anche una violenza di tipo psicologico, che è più subdola perché passa spessa per normalità ma si traduce in vessazioni, umiliazioni, con forte condizionamento delle libertà fondamentali dell'individuo. Dobbiamo tutti lavorare alla mediazione familiare, facendo attenzione al malessere dei bambini oltre che delle donne. Piccoli problemi legati alle dinamiche quotidiane interne alla famiglia se adeguatamente seguiti possono essere riportati ad armonia, ma, se lasciati a se stessi, possono incancrenire determinando vere tragedie. Quello che è accaduto alla giornalista Maria Rosaria Sessa - conclude oggi l'Assessore Cinnante - dimostra tragicamente che non c'è mai una attenzione eccessiva su questi temi". (12.12.2002) p align=justify a name=n2002121206