Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Cosenza ha sottoscritto il documento della Terza conferenza dei diritti dell'uomo

12 dic 2002
/A La città di Cosenza, insieme alle altre città firmatarie della Carta europea dei diritti umani, ha sottoscritto a Venezia il documento finale della Terza Conferenza dei diritti dell'uomo nella città. Il Comune di Cosenza era rappresentato alla Conferenza di Venezia, svoltasi nei giorni scorsi, dal Sindaco Eva Catizone e dall'assessore Franco Piperno. Cosenza, come Barcellona, Norimberga (che sarà sede nel 2004 della Conferenza sui diritti umani), Saint Denis, Venezia e tutte le altre città firmatarie, ha espresso il proprio allarme di fronte alle gravissime violazioni dei diritti umani in atto, all'esistenza e minaccia di conflitti armati sempre più distruttivi, in particolare di fronte alla minaccia di guerra preventiva all'Iraq. Il Sindaco Catizone, che ha partecipato alla sessione dei lavori della Conferenza che si è occupata della lotta contro le esclusioni, ha sottolineato l'impegno che Cosenza, come le altre città che hanno sottoscritto la Carta, profonderà per favorire la partecipazione politica di tutti i residenti in città, senza eccezione alcuna, impegnandosi a riconoscere loro il diritto all'elettorato attivo e passivo nell'ambito municipale. La realizzazione di questo diritto politico- è scritto nel documento finale della Conferenza di Venezia- è condizione fondamentale per realizzare il pieno godimento dei diritti umani da parte delle persone straniere residenti nelle città. "E' questa- ha commentato il Sindaco Catizone- la proposta più interessante emersa dalla Conferenza alla quale abbiamo partecipato. Cosenza farà parte di quella rete di città europee che elaborerà un vero e proprio Statuto dei residenti che contemplerà l'estensione del diritto di voto agli immigrati che sono cittadini a tutti gli effetti anche se non residenti." Alla Conferenza di Venezia il Sindaco Catizone ha partecipato alla sessione dedicata all'immigrazione e ai diritti sociali, culturali ed economici nella città, portando l'esperienza dell'Amministrazione comunale nel settore del diritto al lavoro e dei diritti culturali. Per il primo aspetto la Catizone ha sottolineato la felice esperienza delle cooperative sociali; per il secondo ha tracciato un esauriente quadro delle politiche culturali portate avanti dal Comune di Cosenza, dimostrando come in entrambi i settori la città di Cosenza abbia già dato attuazione ai principi contenuti nella Carta europea dei diritti umani. Commentando la partecipazione alla Conferenza di Venezia il Sindaco Catizone ha ancora precisato che "attorno alla città di Cosenza esiste una notevole attenzione anche in virtù della recente manifestazione del 23 novembre scorso. Il messaggio di cui si è fatta portatrice la nostra città e che è stato recepito a Venezia è che, oggi più che mai, ci siano le condizioni per costruire un ponte di fertile collegamento tra autonomie locali e movimenti." Il Sindaco ha, infine, anticipato la partecipazione della città di Cosenza al Forum mondiale delle autorità locali, in programma a Porto Alegre il 21 ed il 22 gennaio prossimi. (12.12.2002) p align=justify a name=n2002121203