Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Replica dell'Amministrazione al Consigliere De Rose

30 dic 2002
/A L'Amministrazione comunale replica alle dichiarazioni del Consigliere Umberto De Rose apparse sulla stampa di oggi. "Il rischio prefigurato dal Consigliere De Rose nelle sue esternazioni - si legge in un documento dell'Amministrazione comunale - è già stato scongiurato dall'esito delle elezioni che, premiando 9 anni di buona amministrazione di Giacomo Mancini e della sua Giunta, ha confermato la continuità con la Giunta Catizone allontanando proprio il rischio di un ritorno della destra al governo della città. Sulla questione del sondaggio - prosegue la nota - ogni cittadino è libero di fare le proprie valutazioni. Certo è che questa Amministrazione ha avuto il coraggio di esporsi ad una valutazione pubblica che, nella sostanza, non solo ha confermato ma ha addirittura incrementato il giudizio altamente positivo dei cittadini sull'operato del Sindaco e della Giunta. De Rose non si rende conto, semmai, di quello che pensano i cittadini di Cosenza, così come non si è reso conto di essere stato battuto in campagna elettorale da Eva Catizone e non da Giacomo Mancini. Il paventato aumento della pressione tributaria, infine, è effettivamente un rischio reale, legato direttamente, però, alla scellerata politica finanziaria del Governo Berlusconi che, con la recente legge finanziaria, ha chiaramente espresso le proprie scelte a danno di tutto il Mezzogiorno e della Calabria in particolare. Sbaglia quindi De Rose quando maldestramente cerca di imputare alle iniziative comunali di fine anno la prospettiva dell'aumento delle tasse. Evidentemente si prepara l'alibi per giustificare i danni che le politiche finanziarie del Governo arrecheranno al Sud. Piuttosto - conclude la nota dell'Amministrazione comunale - il consiglio al Consigliere De Rose è quello di allungare il suo sguardo agli sprechi che i governanti della sua parte politica stanno profondendo a piene mani alla Regione Calabria". (30.12.2002) p align=justify a name=n20022901