Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2002

Elisoccoroso: documento della commissione sanità e conferenza dell'ass. Riccipetitoni alle 16.30.

25 mag 2009
Antonio Ciacco e Massimo Lo Gullo sono stati eletti questa mattina rispettivamente presidente e vice presidente della Commissione consiliare Sanità. Erano presenti anche i consiglieri Amedeo Pingitore, Salvatore Cinerari, Enrico Carnevale, Francesca Lopez, Francesco Cribari, Saverio Greco in sostituzione di Carlo Salatino, Sergio Bartoletti. La Commissione si è poi occupata della questione dell'elisoccorso. I consiglieri Sergio Bartoletti e Lo Gullo hanno abbandonato l'aula nel momento in cui il Presidente ha proposto di elaborare un documento, che è stato approvato da tutti gli altri presenti. Questo il testo : FONT FACE="Arial""IIl tranello teso dal centro-destra ai danni di Cosenza e della sua provincia è sintomatico di un'inconsistenza politica, se poi si aggiunge a questo che a votare contro sono stati due rappresentanti della nostra città, allora ci appare ancora più chiara quale sia l'attenzione che il centro-destra ha nei confronti di chi dovrebbe rappresentare e tutelare. La verità è che questo è il prezzo che i cosentini sono costretti a pagare per il rimpasto che sta per operare Chiaravalloti. Non crediamo assolutamente alla libertà d'azione e di pensiero di chi è entrato a far parte del consiglio regionale per "grazia ricevuta", crediamo invece che ci sia stata una regìa ben orchestrata che ha inteso deresponsabilizzare chi ha la necessità di chiedere il consenso ai cittadini a scapito di chi quest'onere non ha. Ci auguriamo che tutti gli elettori di Cosenza e dell'intera provincia abbiano memoria lunga e sappiano far tesoro di ciò che è accaduto, da parte nostra certamente non ci arrenderemo, continueremo la nostra battaglia politica e di civiltà a favore di tutta la popolazione, perché crediamo sia vergognoso speculare su di un servizio che ha salvato tante vite umane. La determinazione della maggioranza di governo regionale dimostra l'inattendibilità delle dichiarazioni di quanti si appellano alla concertazione istituzionale e professano la volontà di non alzare steccati, che invece vengono eretti per penalizzare l'amministrazione ed i cittadini cosentini./I"