Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2001

Progetto di ricerca sulla condizione femminile e sulla violenza con i fondi URBAN

15 nov 2001
P align=justifyUn progetto di ricerca sulla condizione femminile e sulla violenza nei quartieri sarà realizzato a Cosenza con un finanziamento assegnato nell'ambito della programmazione dei fondi strutturali europei 2000/2006. P align=justifyLo comunica l'Assessore alle politiche comunitarie Eva Catizone che, in rappresentanza del Comune di Cosenza, ha firmato l'apposita convenzione con la dott.ssa Clara Collarile, della Presidenza del Consiglio dei Ministri. P align=justifyLa convenzione, che rientra nel progetto pilota "rete antiviolenza tra le città Urban", è stata firmata nell'ambito del PON, Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d'Italia, a titolarità del Ministero dell'interno. P align=justifyUn finanziamento di L. 230 milioni consentirà: una approfondita ricerca sulla condizione femminile e sulla violenza all'interno dei diversi quartieri cittadini; l'avviamento di corsi di formazione riservati alle donne e la realizzazione di seminari, dibattiti, convegni che affronteranno problematiche riguardanti la condizione femminile e la partecipazione delle donne alla vita attiva della città. P align=justify"230 milioni non sono tanti - ha commentato l'Assessore Catizone - ma non sono neanche pochi in considerazione alla tematica femminile. Si tratta di fondi che ci permetteranno di portare avanti con incisività le azioni previste nei prossimi anni. P align=justifyMi auguro - ha proseguito la Catizone - che questo programma possa essere portato avanti con il pieno appoggio di quelle associazioni femminili che in questi anni si sono distinte per attività, impegno e presenza costante sul territorio, acquisendo uno know-how molto utile alla buona riuscita del progetto. P align=justifyI fondi che siamo riusciti ad ottenere - ha concluso l'Assessore Eva Catizone - faranno nascere una rete antiviolenza permettendoci di approfondire la conoscenza della condizione femminile con l'obiettivo di migliorare la partecipazione delle donne alla vita cittadina in ogni suo aspetto". (15.11.2001) a name=n2001111503