Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2001

Repliche degli assessori Mari e Pierino sul "non servizio" taxi in città

10 gen 2001
Gli assessori Giuseppe Pierino e Pietro Mari intervengono in seguito alla notizia riportata sulla stampa di oggi riguardante la situazione dei tassisti e del servizio taxi in città. "L'Amministrazione comunale - dicono gli Assessori - apprende dalla stampa che finalmente anche l'Unione Generale del lavoro, e in particolare il suo segretario sig. Lucirino, si occupa del servizio taxi in città (che forse sarebbe meglio definire non-servizio). Peccato che Lucirino arrivi ancora una volta in ritardo, giacché fin dal mese di novembre sono in corso tra il Comune e i rappresentanti dei tassisti associati alla Confartigianato, CASA e CNA, una serie di incontri per rendere moderno ed efficiente un servizio di cui l'intera area urbana ha bisogno e che, invece, stenta a decollare con grave danno per le principali attività economiche cittadine. La necessità di un servizio efficiente e diffuso su tutto il territorio, l'opportunità di adeguare il regolamento, l'esigenza di realizzare postazioni nei pressi dei principali uffici cittadini e quanto altro necessario per definire un servizio di qualità paragonabile a quello esistente in tutte le altre città, è per l'Amministrazione comunale un obiettivo prioritario. A questo scopo è stata inviata una lettera a tutti i tassisti che, anche a loro tutela, sono stati invitati a regolarizzare la loro posizione iscrivendosi all'albo delle imprese artigiane per come prevede la legge 443/86 (attualmente risultano iscritti solo 4 tassisti su 21) e ad impegnarsi utilizzare costantemente il tassametro, a rispettare rigorosamente tariffe concordate e ad utilizzare i percorsi più convenienti per l'utenza. L'Amministrazione comunale si è impegnata a rendere il servizio più ampio, inglobando anche l'Università, ammodernandolo con l'istituzione tra l'altro di una rete radio taxi. Una riunione per definire una bozza di regolamento, che sarà proposta anche alle altre amministrazioni dell'area urbana interessate, è stata già convocata con le associazioni artigiane per il 16 gennaio a Palazzo dei Bruzi". (10.01.2001) a name=n2001010900FONT FACE="Times,Times New Roman" SIZE=4Stagione di prosa 2001: Disponibili solo 37 abbonamenti dei palchi laterali FONT FACE="Times,Times New Roman"Il teatro "Alfonso Rendano" intende rinnovare il proprio ringraziamento alla cittadinanza per l'attenzione accordata alla stagione di prosa 2001. La campagna abbonamenti sta proseguendo ed allo stato attuale (ore 12.50 del 9 gennaio) sono 37 gli abbonamenti ancora disponibili, tutti di palchi laterali. Siamo dolenti, pertanto, di non poter soddisfare materialmente le tante richieste che continuano a pervenire ai centralini del teatro e dell'Amministrazione Comunale, anche da parte di numerose autorità.