Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000

Nel piano quadro del centro storico l'abbattimento dell'ex Jolly

06 nov 2000
Il piano quadro per il centro storico, recentemente presentato alla città dall'architetto Sara Rossi e dall'Ufficio del Piano, potrebbe avere la prima applicazione nella sua previsione più drastica e urbanisticamente significativa, quella relativa all'abbattimento dell'edificio dell'ex Jolly. Il sindaco Mancini e l'assessore Catizone ne hanno parlato stamane con i vertici dell'Aterp, attuali inquilini dell'edificio, guidati dal presidente architetto Mario Franchino, trovando piena disponibilità e conferma degli ottimi rapporti da tempo instaurati tra le due istituzioni. L'abbattimento prospettato dal Comune riguarderebbe non l'intero edificio, ma gli ultimi tre piani, in modo da riportare la struttura a dimensioni accettabili e creare -come previsto nel piano quadro- un belvedere. L' effetto "pugno nell'occhio" dello scatolone anni '50, che si staglia sugli edifici ben più vetusti del centro storico, verrebbe così finalmente annullato ridando visibilità ad uno scorcio suggestivo della città antica. Naturalmente si è pensato anche alla sistemazione degli uffici Aterp. I vecchi locali di via Savoia saranno presto liberati dall'Asl, in procinto di spostarsi in via Rivocati. L'Aterp potrà, quindi, ritornarvi, usufruendo anche di un ampliamento attraverso una nuova costruzione da realizzare nell'area adiacente ora adibita a parcheggio, ma di piccole dimensioni, per mantenere "integra" quella zona che è rimasta tale nel corso degli anni. Il Comune si è impegnato a rendere quanto più celeri possibili tutte le procedure necessarie. Gli uffici sono già al lavoro e per domani è previsto un incontro tecnico al fine di dare avvio al più presto alle procedure e consentire all'Aterp la possibilità di accensione di un mutuo presso la Cassa depositi e Prestiti. Analoga assicurazione di celerità è stata data per i progetti di ristrutturazione degli edifici del centro storico di proprietà dell'Aterp, alcuni dei quali verranno adibiti a residenze per studenti. (6.11.2000) a name=n2000110502