Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000

Abbattimento dell'ex Jolly Hotel: concorso di idee per la sistemazione dell'area

07 nov 2000
Il parziale abbattimento dell'edificio dell'ex Jolly, in applicazione del piano quadro per il Centro Storico presentato dall'Architetto Sara Rossi e dall'Ufficio del Piano, è stato ieri al centro di un incontro tra il Sindaco Mancini e i vertici dell'Aterp. All'incontro ha fatto seguito questa mattina una riunione tecnica alla quale hanno partecipato il Direttore generale dell'Aterp arch. Franchino, il Direttore Amministrativo dott. Guzzo e il Direttore Tecnico ing. Barone. Per il Comune erano presenti l'Assessore all'urbanistica Eva Catizone e il Responsabile dell'Ufficio del Piano Arch. Alessandro Adriano. Nel corso della riunione è stato concordato di predisporre un concorso di idee per la sistemazione dell'area dell'ex Jolly e del fabbricato rimanente a seguito della demolizione degli ultimi tre piani. La commissione esaminatrice sarà composta da rappresentanti del Comune, dell'Aterp e della Soprintendenza con la quale, quanto prima, saranno presi contatti in tal senso. L'Amministrazione comunale, a fronte della disponibilità dell'Aterp, si è detta pronta a favorire i necessari lavori di ampliamento della vecchia sede dell'ex Istituto per le Case popolari in Via Savoia. Nel corso della riunione è stata fatta, inoltre, una ricognizione dei progetti di recupero presentati dall'Aterp per alcuni edifici nel Centro Storico. In particolare, i progetti riguardanti Palazzo Bombini sul Lungo Crati e Palazzo Cosentini saranno inoltrati quanto prima alla Soprintendenza per il necessario nulla osta, ottenuto il quale potrà essere rilasciata licenza edilizia e, vista la disponibilità dei finanziamenti, potranno essere avviati i lavori. Il recupero degli storici edifici consentirà alla cittadinanza di riappropriarsi di spazi di notevole valore architettonico, che saranno destinati ad attività pubbliche, aumentando allo stesso tempo la dotazione di servizi all'interno del quartiere. Analoghi interventi di recupero e di manutenzione, per un importo complessivo di tre miliardi e mezzo, l'Aterp ha in corso in altre zone della città come Serra Spiga, Via degli Stadi, Via Popilia, Via Panebianco. (07.11.2000) a name=n2000110702