Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000

Continua l'intervento di recupero di via Rivocati

24 nov 2000
In seguito all'articolo della Gazzetta del Sud, dal titolo "Rivocati, recupero rinviato", interviene l'Assessore all'urbanistica Eva Catizone. "Sentiamo l'esigenza di dare maggiore informazione sul recupero di Via Rivocati - dice l'Assessore Catizone - l'intervento di recupero della zona prevedeva tre fasi, la prima riguardava l'intervento nell'area di proprietà comunale, cioè quella del vecchio mercato, su una superficie di 2.400 mq.. La seconda fase, invece, riguardava l'area del vecchio capannone dell'istituto tecnico industriale. Sia la prima che la seconda fase sono state completamente ultimate. L'avanzamento della terza fase - prosegue la Catizone - dipende dal PRU e dall'esito della variante sottoposta all'approvazione della Regione Calabria. Solo allora si potranno realizzare i volumi sufficienti a soddisfare le richieste dei proprietari dei vecchi fabbricati che dovranno essere demoliti. E' vero che la terza fase al momento è ferma - dice Eva Catizone - ma l'Amministrazione sente di non avere alcuna responsabilità. Evidentemente le trattative tra la ditta e i privati sono state più difficili del previsto e di quanto auspicato dal sindaco nella riunione a cui si fa riferimento nell'articolo Il ruolo del Comune è stato ed è quello di avviare e sostenere il dialogo tra i privati e la ditta, non certo quello di intervenire in una trattativa economica. L'Amministrazione comunale non può e non deve costringere i privati a vendere i propri appartamenti. Per completare terza fase, comunque, la ditta ha presentato una variante al PRG che è all'interno del PRU che permetterebbe di soddisfare le richieste dei privati. Non possiamo non notare, però, che la memoria in questo caso è troppo corta. E' fin troppo evidente, infatti - conclude l'Assessore all'urbanistica - il mutamento e la riqualificazione sostanziale dell'area. Se pensiamo solo a quel che era questo quartiere fino a tre anni fa, ricorderemo i capannoni fatiscenti, l'insostenibilità urbana, la carenza di salubrità. Il problema, forse, è che ci si dimentica troppo presto delle pessime condizioni in cui era ridotta questa città e dei miglioramenti che ha fatto in pochissimi anni". (24.11.2000) a name=n2000112402