Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000

Aggiungi un posto a tavola... Cosenza leader in solidarietà

03 gen 2000
FONT FACE="Times,Times New Roman"Cosenza inizia il 2000 con un bel gesto di solidarietà. Sono 135 le famiglie cosentine che hanno già aderito all'iniziativa "Aggiungi un posto a tavola", organizzata dall'Osservatorio di Milano. Quest'anno, grazie alla collaborazione dell'Oasi Francescana, l'iniziativa prima circoscritta a Milano e Roma, si è allargata anche a Cosenza. "La piccola Cosenza - ha detto Massimo Todisco, presidente dell'Osservatorio milanese, nel corso di una conferenza stampa - ha un cuore immenso ed ha battuto in solidarietà sia Roma, dove le famiglie che hanno aderito sono 105, sia Milano, con 60 famiglie. Qui, evidentemente, avete compreso che il timore non può essere la guida per il 2000, perché non ci può essere sicurezza senza partecipazione, senza solidarietà. Da Cosenza viene una speranza, un segnale forte che speriamo possa essere seguito in tutte le altre città d'Italia." Padre Fedele Bisceglie è intervenuto telefonicamente dalla Costa d'Avorio, dove a Natale si è verificato un altro colpo di stato, per esprimere il suo invito alla carità. L'Arcivescovo, Mons. Agostino, ha portato la sua benedizione all'iniziativa. L'Amministrazione comunale era rappresentata dal Vice Sindaco Sergio Crea, e dagli assessori Mari e Morrone. "In questo ultimo periodo - ha commentato il Vice Sindaco Crea - stiamo ottenendo diversi primati. E' con orgoglio che aggiungiamo anche questo, dal valore enorme in termini percentuali, che ci permette di dimostrare il grande spirito di accoglienza dei cosentini. L'iniziativa dell'Oasi Francescana, senza la quale a Cosenza mancherebbe sempre qualcosa, non trova la città impreparata. Anche la festa del 31 dicembre - ha concluso Crea - festeggiando tutti insieme in piazza, ha voluto significare l'invito all'amicizia, alla solidarietà, all'unione." Ma che cos'è "Aggiungi un posto a tavola"? E' una iniziativa rivolta alle famiglie per superare le barriere e creare contatti e relazioni con persone sole, invitandole a pranzo nella loro casa il giorno dell'Epifania. L'invito a pranzo non è inteso solo come dar da mangiare a chi ha fame, dare un riparo a chi ha freddo, ma come un'occasione per aprire un dialogo, una conoscenza e anche un'amicizia tra persone che non si conoscono e che sicuramente hanno molto da raccontarsi. Le famiglie interessate ad ospitare una persona sola a pranzo il giorno dell'epifania possono telefonare ai numeri 0984/76070 e 0984/790060 dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. L'Amministrazione comunale sosterrà l'iniziativa e interverrà, in particolare, mettendo a disposizione i propri mezzi di trasporto per accompagnare gli ospiti presso le famiglie interessate ad accoglierli. (03.01.2000)