Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000

Dalla riunione della commissione trasporti nasce l'intesa di accordo per il trasporto nell'area urbana

20 dic 2000
Si svolgerà nei prossimi giorni un incontro operativo tra Amaco, Consorzio Autolinee e CostabileBus, le tre aziende che gestiscono i trasporti pubblici nell'area urbana di Cosenza e dei comuni di Castrolibero, Rende e Montalto, per cercare di definire un accordo che porti al miglioramento della qualità dei servizi anticipando le leggi di riforma del trasporto pubblico regionale. L'intesa è stata raggiunta questa mattina a Palazzo dei Bruzi nel corso di un incontro organizzato dall'Assessorato comunale alla mobilità. Alla riunione hanno partecipato per il Comune di Cosenza gli Assessori Pierino e Piperno, il Responsabile dell'Ufficio tecnico Collorafi, il Vice Segretario Generale Mariella Colosimo, il Vice Comandante dei Vigili Urbani Scaramuzzo. Erano presenti il Vice Presidente dell'Amministrazione provinciale Maiolo; i rappresentanti dei Comuni di Castrolibero, Montalto e Rende; i dirigenti dell'Amaco, del Consorzio Autolinee e della azienda CostabileBus; il prof. Pieroni per l'Università della Calabria; i rappresentanti del CISP (Consorzio Intercomunale Servizi Pubblici); AntonLivio Perfetti presidente della Commissione comunale per le politiche dell'Area Urbana. "In attesa dell'applicazione della legge regionale - ha detto l'Assessore on. Pierino - bisognerà lavorare sul Piano di Mobilità Urbana, nell'ambito del PUT, con il coinvolgimento della Provincia e dei Comuni interessati. Il Piano è condizione essenziale perché i comuni possano ottenere i finanziamenti necessari a migliorare la viabilità e la mobilità nel territorio dell'Area urbana". La proposta di affidare al CISP uno studio approfondito della situazione è stata accolta dai Comuni di Cosenza, Rende, Montalto e Castrolibero. Si è inoltre deciso di avviare una iniziativa, tra tutti i soggetti interessati, nei confronti della Regione Calabria per chiedere la piena attuazione della legge 23, principalmente per quel che riguarda la definizione dei cosiddetti "servizi minimi" in quest'area. "Un punto, questo, particolarmente importante - ha sottolineato l'on. Pierino - perché rischia di impedire la realizzazione di un servizio di tipo "urbano", richiesto dall'utenza in quest'area. La cristallizzazione della situazione esistente, infatti, porterebbe la Regione a finanziare come servizio urbano solo quello svolto entro i limiti territoriali del Comune di Cosenza. Mentre l'area, che richiede servizi di tipo urbano, è sicuramente più estesa e va da Castrolibero all'Università della Calabria". Si è poi parlato del servizio taxi esistente sul territorio, le cui problematiche erano già state sollevate dal Rettore Latorre nel corso del Convegno sui Trasporti svoltosi a Palazzo Arnone. "Scriveremo ai tassisti cittadini - ha detto Pierino - per chiedere la regolarizzazione di una posizione anomala. Saranno certamente riviste le tariffe, ferme a diversi anni addietro, e si procederà a stilare un nuovo regolamento d'intesa con le Associazione Artigianali interessate". Un servizio automatico di Radio Taxi potrebbe consentire un servizio più moderno e al passo con i tempi. Sulla questione dei trasporti, dopo le festività natalizie, si svolgerà all'Università una Conferenza d'Ateneo. Un appuntamento importante e giudicato utile da tutti i presenti. (20.12.2000) a name=n2000122003