Comune di Cosenza

Cosenza nella top ten delle città più vivibili d'Italia. Il dato emerge dalla classifica di Legambiente pubblicata oggi dal "Sole 24 Ore". Occhiuto: "una buona notizia che premia la nostra capacità di cambiamento"

Duomo
Città di Cosenza
Notizie - Archivio Comunicati Stampa 2000
Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2000
.
Cosenza nella top ten delle città più vivibili d'Italia. Il dato emerge dalla classifica di Legambiente pubblicata oggi dal "Sole 24 Ore". Occhiuto: "una buona notizia che premia la nostra capacità di cambiamento"
cosenza città green
09-11-2020

Cosenza nuovamente nella top ten delle città più vivibili d’Italia. Il dato emerge dalla classifica di Legambiente e Ambiente Italia pubblicata oggi dal quotidiano economico “Il Sole 24 Ore”. Nella classifica, che riguarda il nuovo rapporto sull’ecosistema urbano, giunto alla sua XXIV edizione, Cosenza è la prima ed unica città del Centro Sud Italia, subito dopo sette città del Nord Est e prima di Biella e Verbania, poco sotto la Svizzera. La classifica fotografa le performance ambientali delle 104 città italiane capoluogo di provincia incrociando 18 indicatori, monitorati da Legambiente e Ambiente Italia. Nell’articolo pubblicato dal “Sole 24 ore” le performance della città di Cosenza è inserita a diversi livelli nelle buone pratiche, sia con riferimento alla mobilità (il rapporto sull’ecosistema urbano fa un esplicito riferimento alla ciclopolitana di Cosenza), sia con riferimento alla presenza di isole pedonali e all’utilizzo di energie rinnovabili. Legittimo il compiacimento con il quale il Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha accolto i risultati del rapporto di Legambiente. “Il nuovo rapporto sull’ecosistema urbano– sottolinea Occhiuto – riconferma Cosenza ai primi posti della classifica di Legambiente. Questa non solo è una buona notizia che arriva in un momento in cui la Calabria è tutt’altro che costellata di buone notizie, ma assegna alla città che mi onoro di guidare una capacità di cambiamento che è stata ampiamente dimostrata in questi anni. E grazie alla quale avremmo potuto, se solo ne fossimo stati investiti, cambiare anche la sanità, a cominciare dalla realizzazione del nuovo Ospedale. Limitandoci ad esaminare il rapporto di Legambiente, ciò che non possiamo non riconoscere è che la città di Cosenza, ancor prima che la pandemia ne accelerasse il processo di svolta, ha precorso i tempi facendosi anticipatrice dei nuovi scenari che si sono poi venuti delineando in un contesto di portata mondiale. La nostra azione amministrativa – ha aggiunto Mario Occhiuto – è stata sempre indirizzata verso la riqualificazione degli spazi liberi aperti esistenti, accanto ai quali ne abbiamo creati di nuovi, così come abbiamo perseguito la realizzazione di nuove piazze e punti di aggregazione e di socialità, di quella socialità che oggi, purtroppo, è diminuita a causa delle restrizioni necessarie alla limitazione dei contagi. Gli spazi aperti che abbiamo realizzato permettono, in ogni caso, il rispetto del distanziamento richiesto dalle disposizioni anti Covid. Di fronte al nuovo paradigma di città che si sta imponendo dappertutto, Cosenza è innegabilmente più avanti. Aver investito su alcuni progetti e alcune idee, per certi aspetti di portata rivoluzionaria, vedono oggi Cosenza molto più avanti, rispetto ad altre realtà urbane, nella marcia di avvicinamento a questa nuova visione complessiva. Non è casuale il fatto che Cosenza è piena di bici e monopattini come solo nelle grandi città, grazie alle tante piste ciclabili realizzate. A Cosenza, infatti, e di questo indicatore Legambiente ha tenuto conto nello stilare la classifica sull’ecosistema urbano, è stata realizzata  la ciclopolitana lunga 30 chilometri. E tutto questo quando la pandemia era ancora lontanissima dal far sentire il suo enorme peso.  Abbiamo, inoltre, contribuito anche a creare nuovi spazi pedonali e a concedere ai locali, gratuitamente, il suolo pubblico per continuare a lavorare all’aperto, mantenendo il distanziamento interpersonale. Sono stati proprio questi parametri e questi requisiti – ha aggiunto il Sindaco Occhiuto - ad essere valutati positivamente da Legambiente e, prima ancora, nella Fase 2 della pandemia, dallo studio di un’importante multinazionale che ha indicato Cosenza  tra le città italiane più attrezzate per la ripartenza. Cosenza ha, insomma, avuto uno sguardo lungo. La nuova sfida che ci attende ora – ha concluso Occhiuto – è come riportare alla socialità, attualmente penalizzata dalle restrizioni, le categorie di cittadini più fragili, come i ragazzi e gli anziani. La socialità, infatti, non si sviluppa solo tra le mura domestiche e all’interno dei nuclei familiari, ma comporta dinamiche spazio-temporali molto più ampie che, oggi, per la quasi totalità dei nostri ragazzi, ma anche per la terza età, sono diventate irrinunciabili. E’ nei loro confronti che l’agire delle istituzioni dovrà assumere una connotazione risarcitoria, non sotto forma di ristoro materiale com’è per le categorie produttive, ma immaginando e progettando un nuovo modello di città che possa contemplare ancora più spazi aperti e più piazze e scuole più funzionali, con maggiori spazi verdi. Una sfida che abbiamo già intrapreso e che seguiteremo a portare avanti”.  

Autore: Giuseppe Di Donna

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

un fotogramma della rubrica sì viaggiare
15-01-2021 -
“Oggi di nuovo la città di Cosenza al TG2 Rai nella rubrica “Sì viaggiare”, come esempio ....
cosenza città della mobilità sostenibile
17-11-2020 -
La città di Cosenza ha ricevuto la menzione speciale all’Urban Award 2020, patrocinato dall’ANCI ....
nuovi mezzi amaco
22-02-2020 -
Il parco mezzi di Amaco - tra i più ecologici d’Italia con il suo 90% di macchine a metano - si ....
giuseppe fata
18-12-2019 -
Farà tappa domani, giovedì 19 dicembre, a Cosenza, il “Green Days Tour”, l'iniziativa no ....
Occhiuto riceve il Premio Green City
07-11-2019 -
Il sindaco Mario Occhiuto questa mattina ad Ecomondo, a Rimini, ha ritirato il Premio per lo Sviluppo ....
Cannavò e Occhiuto OK
30-10-2019 -
“La tappa a Cosenza del tour Il Bello dell’Italia non ha semplicemente portato in una vetrina ....

Eventi correlati

Data: 15-08-2013
Luogo: Ten Teleuropa network
Data: 14-08-2013
Luogo: Ten teleuropa network

In questa pagina

- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Cosenza è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - IBAN - Fatturazione Elettronica - IBAN - Dichiarazione di accessibilità

Piazza dei Bruzi, 1 - 87100 Cosenza - Telefono +39.0984.8131 +39.0984.813217

Partita Iva: 00314410788 - Codice Fiscale: 00347720781

Il progetto Comune di Cosenza è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.