Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1999

Lirica: Il 12 novembre il "Barbiere di Siviglia" al Rendano

25 mag 2009
/b Dopo il successo ottenuto dal Finnish National Ballet, che si è esibito in prima nazionale al Teatro Rendano dinanzi ad una platea numerosa e con una rilevante presenza di giovanissimi, il cartellone lirico del Teatro di Tradizione cosentino propone ora l'opera buffa Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, appuntamento attesissimo come testimoniano le numerose prenotazioni che sono giunte anche da fuori regione. Tre le recite programmate: la prima venerdi 12 novembre, con repliche domenica 14 e lunedi 15. Guida l'Orchestra Philharmonia Mediterranea il M° Enrique Mazzola, la regia è firmata da Mattia Testi. Cast internazionale per questa nona edizione rendanese del "Barbiere" rossiniano: dal tenore americano Barry Banks (il Conte d'Almaviva) al mezzosoprano francese Sophie Pondjiclis (Rosina). Italiani tutti gli altri: Franco Vassallo (Figaro), i calabresi Francesco Palmieri (Don Basilio) e Anna Daniela Sestito (che debutta il ruolo di Berta). Discorso a sé per il ruolo di Don Bartolo che originariamente doveva essere ricoperto dal baritono Bruno De Simone. Nella vita di un teatro può, però, accadere, che un cantante si trovi costretto a dare forfait per un impegno professionale che, assunto in precedenza, slitta oltre la data prevista pregiudicando inevitabilmente l'appuntamento con il testro cosentino. Triste episodio che trova, alla fine, una soluzione felicissima. Accetta il ruolo il grande baritono, interprete rossiniano per eccellenza, Bruno Praticò, che torna al "Rendano" a distanza di undici anni. Il pubblico degli appassionati sicuramente lo ricorderà come straordinario interprete, nel 1988, de "Il Matrimonio segreto" di Cimarosa e, ancor prima, nel 1985 nel "Barbiere" di Paisiello. Il Teatro "Rendano" non può che dimostrare profonda gratitudine nei confronti di un eccellente interprete che si è esibito nei più grandi teatri del mondo e che, con entusiasmo, ha accettato di portare il "suo" Don Bartolo (ruolo che ha intepretato decine di volte) a Cosenza. (08.11.99) a name=impariamo