Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1999

Precisazione sui ricorsi alle infrazioni del Codice della Strada

25 mag 2009
I ricorsi contro un verbale di violazione al Codice della strada vanno sì consegnati al Comando di Polizia municipale ma vanno indirizzate al Prefetto. Lo ricorda il Comandante dei vigili urbani Guglielmo Belvenni, il quale precisa che sono molti gli errori che si verificano e che fanno perdere tempo prezioso -in senso letterale- per l’utente. "Pur non essendo tenuto a farlo -dice Belvenni- il Comando trasmette sempre un avviso ai trasgressori con la precisazione della esatta procedura da seguire. Poichè tuttavia i ricorsi vengono presentati quando è già trascorso un certo lasso di tempo, accade spesso che le comunicazioni del Comando circa l’esatta procedura da seguire non pervengano al destinatario in tempo utile per riproporre correttamente l’istanza, con la conseguenza che i verbali diventano titolo esecutivo per un importo doppio rispetto a quello che era originariamente previsto. Si raccomanda perciò di indirizzare i ricorsi correttamente, cioè al Prefetto, che è l’autorità competente ad esaminarli, per non correre il rischio del raddoppio delle sanzioni. Si ricorda infine che il ricorso, anche se indirizzato al Prefetto, deve essere trasmesso o consegnato al Comando di Polizia municipale, che ne curerà il successivo inoltre alla Prefettura." (12.05.99)