Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1999

Prime vendite delle case comunali

25 mag 2009
E' iniziata l'operazione di vendita delle case comunali, un patrimonio immobiliare costituito da 547 alloggi. L'ingegnere capo del Comune Francesco Collorafi, in qualità di responsabile del Patrimonio comunale, ha siglato i primi dieci contratti per altrettante case in via Saverio Albo. Molte altre pratiche sono in corso di definizione. Gli inquilini diventati proprietari hanno manifestato soddisfazione, rilevando come dopo cinquant'anni abbiano potuto realizzare quello che sembrava dover restare solo un sogno irraggiungibile per chi ha poche disponibilità finanziarie. Invece, grazie alle agevolazioni previste dall'Amministrazione comunale e approvate dal Consiglio nell'aprile scorso, il possesso della casa è diventato realtà. I prezzi pagati vanno dai sei milioni per la casa più piccola a 17 milioni per quella più ampia. Per la determinazione dei prezzi di vendita, si parte dalla rendita catastale, il cui valore viene moltiplicato per cento. Il valore ottenuto, considerata la vetustà degli immmobili, viene abbattuto di un 20%. Ottenuto questo dato netto si procede al calcolo delle varie agevolazioni che sono di carattere sia oggettivo che soggettivo. Le detrazioni oggettive sono tre: sconto del 10% per il pagamento in contanti; estensione a questi alloggi delle agevolazioni di mutuo Carime-Comune già in vigore per il centro storico; un ulteriore abbattimento del 20% per chi abita la casa da almeno 10 anni. Le agevolazioni soggettive sono legate sia al reddito che al nucleo familiare. Due le fasce di reddito: da 0 a 18 milioni, la detrazione è di 7 milioni; da 18 a 30 milioni di reddito, la detrazione è di 5 milioni. Se il nucleo familiare è superiore a due persone, c'è una detrazione di 2 milioni per ogni componente oltre la coppia. Infine, 3 milioni di detrazione sono previste per i nuclei che hanno un componente portatore di handicap. Le agevolazioni sono cumulabili, ma non potranno superare l'importo totale del 50% del prezzo inziale. (23.07.99) a name=mare