Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1999

Crisi commercio: Proposta una consulta dell'Amministrazione con i Commercianti

25 mag 2009
L’assessore alle Attività Economiche e Produttive Vincenzo Arango interviene ancora in merito ai problemi del commercio cosentino, anche in riferimento al recente documento votato in Commissione Bilancio. "Il documento -dice l’assessore Arango- è stato presentato da un consigliere di maggioranza ed è stato votato dagli stessi consiglieri di maggioranza non certo in opposione all’operato dell’Amministrazione, quanto come contributo alla problematica. Io stesso ero presente ed ho illustrato la portata del fenomeno, che ha cause strutturali. Ho detto, tra l’altro, che alla crisi, aggravata dalla presenza degli ipermercati di Rende e di Zumpano, nonchè dalle aspettative negative da parte degli operatori commerciali sull’entrata in vigore della legge Bersani che consente la liberalizzazione degli esercizi di vicinato, va data una risposta articolata quale la ristrutturazione delle imprese commerciali, con politiche di reinvestimento e la creazione di gruppi di acquisto nonchè lo studio di nuovi mercati. Una particolare attenzione dovrà essere riservata ad un’azione di marketing dei nostri prodotti agricoli che devono essere valorizzati attraverso un’idonea opera di commercializzazione, senza escludere una politica di prezzi più concorrenziali e lo sviluppo dell’associazionismo. Intanto, l’Amministrazione non lascerà soli i commercianti in questa difficile situazione. Intendiamo istituire da subito con loro una Consulta per la individuazione dei problemi più scottanti e per le iniziative che devono essere portate a conoscenza anche degli organi regionali in occasione delle emanande direttive sul commercio, che sono imposte dalla Legge Bersani. Certamente il Piano commerciale è uno strumento che dà l’opportunità di rivisitare questi problemi alla luce delle nuove emergenze e della situazione socio-economica della città. In occasione della prossima approvazione del bilancio annuale e pluriennale, gli operatori saranno preventivamente ascoltati per individuare insieme strategie da approfondire attraverso idonei strumenti a disposizione del Comune." (23.01.99)