Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1999

Saranno mantenuti i livelli occupazionali delle cooperative per il 1999

25 mag 2009
Saranno mantenuti anche per il 1999 i livelli occupazionali delle Cooperative di lavoro impegnate con il Comune di Cosenza. L’assicurazione è stata fornita questa mattina dal sindaco on. Giacomo Mancini in un Salone di Rappresentanza gremito delle 240 persone, organizzate in 14 Cooperative di lavoro, che, grazie al Comune di Cosenza, hanno avuto nell’ultimo anno un’occupazione, "un salario forse non europeo -ha detto Mancini- ma certo superiore a quelli previsti dai pacchetti governativi e comunque in grado di togliere dalla strada e dalle tentazioni del crimine molti e di restituire dignità a tutti." Mancini, che ha incontrato le Cooperative insieme alla Giunta ed ai dirigenti, ha spiegato cosa si sta facendo in preparazione del nuovo bilancio. "Non pretendiamo di fare miracoli -ha detto- ma certo qualcosa in più degli altri enti e dello stesso Governo, che promette lavoro ma non mantiene, l’abbiamo realizzata. Siamo orgogliosi di questo risultato e non vi rinunciamo". L’ impegno, dunque, viene riaffermato per il ‘99 nonostante che dallo Stato sia arrivata notizia di una penalizzazione nei riguardi del Comune, in base alla Finanziaria, per oltre 10 miliardi. "Abbiamo fatto tutto da soli -ha detto ancora il sindaco- spendendo lo scorso anno quattro miliardi e mezzo, che per un Comune come il nostro non sono pochi. Continueremo a sforzarci per trovare autonomamente i fondi necessari." E, ancora, "tutti gli addetti delle Cooperative verranno pagati d’ora in poi con modalità analoghe a quelle dei dipendenti comunali. Non ci dovranno più essere intermediazioni di capetti di turno. Le remunerazioni saranno eguali per tutti e si avrà certezza sui tempi di erogazione." L’on. Mancini ha affermato ancora che si cercherà perfino di aumentare il numero di occupati nelle Cooperative, mentre si sta pensando ad un nuovo concorso per assumere altri 30 vigili urbani. Il vicesindaco Luciano Crea, assessore all’Organizzazione dei servizi, ha contraddetto il sindaco solo sulla valutazione di quanto finora fatto. "E’ stato un vero e proprio "miracolo" -ha sostenuto- perchè l’attuale legislazione non ci offriva nè ci offre strumenti adeguati. Abbiamo dovuto "inventarci" un modo per dare occupazione. Intendiamo continuare su questa strada della creazione di occupazione, prioritaria nel programma del sindaco Mancini, e chiediamo in cambio solo lealtà e correttezza di comportamenti". La city manager dottoressa Antonella Molezzi ha quindi illustrato alcuni accorgimenti tecnici individuati per ottenere dei risparmi e consentire non solo il mantenimento ma possibilmente anche l’eventuale accrescimento dei livelli occupazionali. "Noi vi dobbiamo ringraziare -ha concluso Mancini rivolto ai presenti- perchè Cosenza è oggi più bella e pulita grazie alla vostra opera. Sappiamo che il nostro aiuto è servito a tanti giovani che, altrimenti, sarebbero potuti finire male. Prima di assurgere al ruolo di giudici severi, tutti dovremmo chiederci se stiamo facendo il nostro dovere, dovrebbero chiederselo anche le istituzioni e il Governo. Non giustifico il delitto ma dico che in gran parte esso è legato alle condizioni di vita dei giovani, delle loro famiglie. Vi abbiamo dato una mano e ne siamo lieti e orgogliosi. Ci auguriamo ora che in tanti cogliate questa occasione per diventare più bravi, per specializzarvi, per trovare la vostra strada." (23.01.99)