Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Quarta "Giornata della Scuola" al Rendano

25 mag 2009
Gremito più che mai di studenti ed insegnanti, il Teatro Rendano ha ospitato stamani la quarta edizione della "Giornata della scuola". Ma già il prossimo anno lo scenario potrebbe essere diverso: quello, nuovissimo, della Città dei Ragazzi, attualmente in costruzione. L’annuncio è stato dato, attraverso la presentatrice della manifestazione Annarita Callari, dal sindaco on. Giacomo Mancini che ha assistito visibilmente soddisfatto alla Giornata, da lui fortemente voluta quattro anni addietro e diventata ormai un’istituzione, omaggio sentito ad un mondo da rispettare e sorreggere in ogni modo possibile. Il saluto dell’Amministrazione comunale è stato portato dall’assessore alla Scuola Maria Francesca Corigliano che si è rivolta ad alunni ed insegnanti per sottolineare l’importanza della scuola "istituzione fondamentale nella società perchè l’istruzione e l’educazione sono le basi del nostro divenire: molto di quello che si riesce a diventare da grandi dipende da ciò che si è imparato da piccoli. Ma la scuola è fondamentale anche per la formazione del cittadino, i giovani di oggi cui domani sarà affidata la società. Auguro ai ragazzi -ha concluso l’assessore Corigliano, lei stessa insegnante - di saper assumere l’etica dell’impegno; ai colleghi docenti che il valore sociale del nostro lavoro venga riconosciuto come dovrebbe e ancora, purtroppo, non è". Quindi, l’assessore provinciale al Bilancio Carlo Salatino ha portato il saluto della propria Amministrazione ricordando come la Provincia si stia impegnando a favore degli istituti scolastici di competenza. In rappresentanza del Provveditore agli Studi, il dottor Demetrio Cava ha voluto particolarmente ringraziare gli insegnanti andati in pensione per quanto fatto ed esortare i giovani ad impegnarsi sempre più in questo difficile lavoro. Ha concluso la serie di interventi il prof. Giuseppe Spadafora, pedagogista e Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Unical, che si è soffermato sulla centralità della scuola, argomento sul quale riflettono oggi i principali Governi del mondo e che ha ispirato -ha informato - un illuminante libro di Jacques Delors, "Nell’educazione un tesoro", che già nel titolo contiene un chiaro incoraggiamento affinchè si investa sempre di più nella scuola. Infine, l’epilogo con la cerimonia di premiazione degli insegnanti andati in pensione, di quelli appena entrati; degli studenti più bravi; della matricola più giovane. La manifestazione, gradevolmente inframmezzata dalla esibizione degli artisti del "Teatro più" di Lamezia Terme, è stata curata dal Settore Attività didattiche e culturali diretto da Maria Rosaria Mossuto, con l’attiva collaborazione delle dottoresse Luigia Pastore e Maria Rosaria Reale del Servizio Pubblica Istruzione e Cultura. Elenco dei premiati con medaglie -ricordo IDocenti andati in pensione con più di 40 anni di servizio: /IScuola elementare: Vincenza Iacoe Scuola Media: Elvira Perfetti, Mazzuca Luisa in Candelise IDocenti immessi in ruolo quest’anno: /IScuola Elementare: Claudia Anna Maria Gallo Scuola Media: Carmela Reda IMatricola Unical più giovane: /IMaria Belmonte IStudenti diplomati con il massimo dei voti, in rappresentanza di tutti i loro colleghi. A tutti coloro che hanno avuto 60/60 nell’anno scolastico appena terminato saranno consegnate medaglie ricordo a partire dai primi giorni di dicembre presso la sede dell’assessorato in via Piave. /I1) Istituti Tecnici: Francesco Grosso (ITC "Pezzullo") 2) Istituti Professionali: Agata Sicoli (IPSS) 3) Licei: Virginia Mazzotti (Liceo Scientifico "Fermi") 4) Istituto Magistrale: Teresa Montimurro (Maturità Linguistica). IN. 1043 studenti delle scuole medie inferiori e superiori/I, due per classe, segnalati dalle scuole, che hanno conseguito nell’anno scolastico ‘97/’98 la migliore pagella. A tutti loro sono andati buoni libro offerti dall’Amministrazione comunale. (18.11.98)