Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Conclusa la riunione del Comitato di Sorveglianza URBAN

25 mag 2009
Si è conclusa in serata la riunione del Comitato di Sorveglianza del Programma Urban che ha richiamato in città le delegazioni delle 16 città italiane impegnate nel programma comunitario. Per due giorni quindi, in un momento in cui la distanza istituzionale tra la Calabria e Bruxelles sembra superare quella geografica, la leadership di Cosenza nella graduatoria dei comuni che hanno utilizzato i fondi Urban ha creato in città una rete di autorevoli presenze istituzionali. Nel corso dei lavori è stato deciso un ridimensionamento finanziario per i comuni di Roma (che ha impegnato il 22% e speso il 6,13% dei fondi disponibili) e Catania, che non hanno raggiunto i limiti fissati. Sono tornate così disponibili somme non spese che saranno ridistribuite ai quattro comuni che hanno seguito i criteri indicati: Cosenza (che ha impegnato il 100% e speso il 36,57%), Palermo (54,40 i fondi impegnati e 25,10 spesi) Reggio Calabria (68,73 i fondi impegnati e 15,64 già spesi) e Venezia (40,47% i fondi impegnati e 12,53% quelli spesi), sulla base dei progetti presentati entro il 16 novembre scorso. Il Comune di Cosenza, in particolare, dopo una prima fase del programma Urban caratterizzata dall’aspetto urbanistico, prevede di utilizzare i fondi suppletivi con particolare riguardo alle politiche occupazionali: botteghe artigiane nel centro storico, cooperative sociali, ecc. Un ulteriore, ultima, riprogrammazione delle somme spese da ogni comune avverrà a Roma il 15 marzo 1999 nel corso di una seduta straordinaria. Nel pomeriggio si è discusso inoltre della utilità di proseguire il programma Urban, strumento straordinario che ha coinvolto anche le amministrazioni cittadine nell’elaborazione e nell’attuazione di progetti co-finanziati dai Fondi strutturali. Un punto sul quale tutte le delegazioni si sono trovate d’accordo e che sarà sottoposto alla firma dei sindaci delle diverse città partecipanti. Nel corso del Comitato di Sorveglianza il ridotto del Teatro Rendano ha ospitato la dottoressa Clara Collarile, Presidente del PIC Urban Italia, le dottoresse Cecilia Campogrande e Serena Angioli, della Direzione generale XVI Politiche regionali di Bruxelles, i rappresentanti dei Ministeri del tesoro, dei Lavori Pubblici e delle Pari Opportunità, ed i rappresentanti delle città della rete Urban Italia: Genova, Venezia, Roma, Napoli, Salerno, Foggia, Bari, Cosenza, Reggio Calabria, Palermo, Catania, Siracusa, Cagliari, Catanzaro, Lecce e Trieste. I lavori del Comitato di Sorveglianza a Cosenza, dopo un tour attraverso le opere cofinanziate dal Programma Urban, si chiuderanno domani mattina con una Iconferenza stampa che si svolgerà alle ore 11.30 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo dei Bruzi. /I(19.11.98) a name=martelli