Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Approvata la sede per il Museo dei Bruzi

25 mag 2009
E’ datata 13 agosto la risposta del Direttore Generale del Ministero per i Beni Culturali, Dott. Mario Serio, con la quale si esprime parere favorevole alla ubicazione del Museo dei Bruzi nei locali dell’ex Convento di Sant’Agostino. Tutto è pronto, dunque, affinché nell’ex convento S. Agostino possano trovare posto i molti, interessantissimi reperti del Museo civico che l’attuale inadeguata sistemazione al piano terra del palazzo dell’Accademia Cosentina ha condannato per anni all’oblio degli stessi cosentini, impossibilitati a visitarlo. Si tratta, invece, di un patrimonio ritenuto unico in Europa e da offrire alla piena fruizione di cosentini e non. Il Museo dei Bruzi ospiterà anche il Museo virtuale di Alarico, recentemente illustrato alla cittadinanza dall’Amministrazione. Il Museo dei Bruzi è da tempo nei progetti del sindaco Mancini e l’ubicazione individuata appare ottimale sia per la struttura in sè che per il contesto in cui sorge, la zona della Massa, che merita di essere valorizzata come già fatto per altre zone del centro storico. L’ex convento comprende tre piani più uno cantinato, per un totale di oltre 1500 metri quadri. Sta per essere completata la ristrutturazione dell’edificio, a cura del Provveditorato Opere Pubbliche, sotto la supervisione della Sovrintendenza. A cose fatte, l’ex convento S. Agostino diventerà un nuovo polo culturale, idealmente collegato alla vicina Pinacoteca che sarà ospitata dal palazzo Arnone. L’accordo sulla richiesta del Comune di Cosenza è stato raggiunto al termine di un incontro indetto dal Prefetto Giancarlo Ingrao un mese addietro. In quella circostanza erano presenti l’assessore Eva Catizone con i dirigenti comunali arch. Alessandro Adriano e ing. Franco Collorafi. A rappresentare il Ministero dei Beni Culturali erano il Sovrintendente dr. Ceraudo, la dottoressa Iannace e l’arch. Terzi. Il Ministero delle Finanze era rappresentato dall’ing. Squilla ed il Genio civile dal geom. Leone. C’erano, infine, due rappresentanti dell’Ufficio Dighe della Presidenza del Consiglio dei Ministri, parte essenziale dell’accordo. Attualmente ubicato con gli uffici regionali a Catanzaro, infatti, l’Ufficio Dighe cerca sede a Cosenza. Si era inizialmente parlato del Convento S. Agostino, di proprietà del Ministero delle Finanze, ma si è convenuto che per lo storico edificio è certamente più opportuna la destinazione a Museo. Il Comune, in cambio, provvederà a trovare sistemazione all’Ufficio Dighe. Superato anche l’interesse per la struttura palesato tempo fa dall’Unical. Specifica rinuncia, infatti, è giunta anche dal rettore Frega. (24.8.98)