Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Precisazione sul Parco Fluviale

25 mag 2009
"Non c’è alcun pericolo di slittamento nel completamento dei lavori del parco fluviale." E’ quanto afferma l’Ing. Arturo Bartucci Direttore dei lavori - all’indomani dell’intervento del Capogruppo del CCD in Consiglio Comunale Franco Pichierri. "Il rallentamento dei lavori c’è stato - continua Bartucci - a causa dei diversi mesi di ritardo con cui la Regione ha risposto alle pressanti richieste dell’Amministrazione comunale. Solo nello scorso mese di luglio, infatti, è stata approvata una perizia di variante, presentata sei mesi prima, per rispettare le prescrizioni della Soprintendenza sulla tipologia di alcuni materiali da utilizzare. Per via della lunga e travagliata crisi regionale, infine, l’ultima tranche del finanziamento per il parco fluviale, circa due miliardi e quattrocento milioni pari al 40%, è stata erogata solo il 13 agosto ‘98 dopo più di quattro mesi dalla richiesta. Dispiace non aver potuto consegnare l’opera addirittura con qualche mese d’anticipo sui tempi previsti dal contratto - conclude l’Ing. Bartucci - ma nonostante il lungo travaglio i tempi di consegna contrattuali saranno rispettati." Con la conclusione dei lavori, però, non si fermerà l’opera dell’Amministrazione. "Stiamo lavorando - dice l’Assessore ai fiumi Ortensio Longo - affinché tutto il Crati possa diventare parco naturale. Siamo convinti, infatti, che l’intervento di recupero e valorizzazione debba essere portato avanti nella sua interezza, altrimenti tutto quello che si sta facendo a Cosenza rischia di rimanere limitato non solo nell’area comunale ma anche negli effetti. Perciò - conclude Longo - stiamo sollecitando più volte la Regione affinché approvi finalmente la proposta di legge regionale sulle aree protette." (28.8.98)