Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

"L'elisoccorso dovrà continuare", dichiara il Sindaco Mancini

25 mag 2009
"Comunque vadano le cose, il servizio di elisoccorso dovrà continuare fino alla fine del quadriennio. Sono un tifoso dell’elisoccorso, un servizio che migliora tutte le situazioni e che ci fa essere solidali in modo concreto. Vorrei che restasse ancora e credo che fino a dicembre il Comune sarà in grado di sostenerlo finanziariamente e fare così il proprio dovere anche se non aveva preventivato di dover spendere la somma richiesta dal funzionamento dell’elisoccorso. Nel bilancio dell’anno scorso non era stata prevista nemmeno una lira anche se poi si è provveduto ugualmente all’attivazione del servizio perché dovevamo necessariamente dare una risposta. L’elisoccorso, che comporta la presenza costante di piloti, medici e infermieri, è un elemento aggiuntivo agli elementi di civiltà che fanno parte della nostra città." Sono le parole del sindaco, on.Giacomo Mancini, intervenuto ieri sera all’incontro promosso dal Rotary Club di Cosenza alla Casa delle Culture sul tema "L’elisoccorso a Cosenza: vantaggi e prospettive". "Dobbiamo farcela, ha detto ancora Mancini. A conti fatti il costo del servizio è di un miliardo e qualcosa in un anno. Faremo in modo, ha precisato ancora il sindaco, di riequilibrare il nostro bilancio che è un bilancio democratico e non sprecone. Abbiamo un obiettivo: essere di stimolo alle altre città, anche a quelle più importanti di noi, quindi penseremo ad assumere iniziative idonee a far mettere questa voce nei bilanci dello Stato. Non ci deve essere scompenso tra la solidarietà della quale si parla e quella che si verifica in concreto. Se riusciremo, ha concluso Mancini, a diminuire le parole e ad aumentare i fatti avremo guadagnato." L’incontro di ieri era stato introdotto dal presidente del Rotary Club di Cosenza Gaetano Sesso. Subito dopo era intervenuto il presidente della Fondazione Carical, prof.Mario Bozzo, che ha riaffermato la vicinanza della Fondazione all’iniziativa dell’elisoccorso comunicando inoltre di aver inserito all’ordine del giorno dei lavori del prossimo consiglio di amministrazione che si riunirà domani, 29 ottobre, anche l’argomento del servizio di elisoccorso, dichiarandosi altresì fiducioso delle decisioni che il Consiglio di amministrazione andrà ad assumere. I vantaggi e le prospettive dell’elisoccorso sono state quindi illustrate dal prof. Michelino De Medici, consulente dell’Amministrazione comunale per il coordinamento nella città di Cosenza della sperimentazione del servizio. Per il prof.De Medici la sperimentazione dell’elisoccorso ha consentito di ottenere risultati insperati. "Enormi sono stati i vantaggi, ha detto De Medici, in quanto il servizio ha consentito di ridurre i casi di decesso, la letalità durante il trasporto, le complicanze infettive ed anche il periodo di degenza nel reparto di rianimazione. L’esperimento di Cosenza, ha aggiunto il prof. De Medici, è l’unico in Italia che ha visto una unione di intenti tra Amministrazione comunale, Azienda sanitaria ed Azienda ospedaliera. A questa comunione di intenti hanno inoltre preso parte la Provincia di Cosenza e 13 comuni che, offrendo il loro contributo economico nei limiti delle proprie possibilità, hanno dato una dimostrazione di civiltà non riscontrabile altrove." Favorevoli alla continuazione del servizio di elisoccorso si sono dichiarati il direttore generale dell’azienda ospedaliera, dott.Carmelo D’Alessandro, e dell’azienda sanitaria territoriale, avv.Lucio Sconza, che hanno riconosciuto al Comune di Cosenza un ruolo determinante nell’attivazione del servizio, pur evidenziando la necessità di dover porre in essere tutta una serie di strumenti per assicurare all’elisoccorso quella continuità di cui ha bisogno e che le inerzie della Regione non hanno finora garantito. L’incontro è stato concluso dall’assessore alla salute del cittadino Pietro Mari che ha sottolineato come l’Amministrazione comunale intenda far diventare il servizio di elisoccorso uno strumento veramente utile ed indispensabile per il nostro territorio. Mari ha inoltre spronato i vertici della sanità cosentina a far sentire la propria voce presso la Regione Calabria. "Noi, ha precisato Mari, saremo con loro. I risultati ottenuti dalla sperimentazione dell’elisoccorso ci incoraggiano ad andare avanti." Dall’assessore Mari è poi venuto un invito alla mobilitazione per reperire i fondi che servono a garantire la continuità dell’elisoccorso, ma che, ha precisato, "non sono indispensabili per fare buoni servizi." (28.10.98)