Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Solidarietà dal Consiglio Comunale al Sindaco Mancini

25 mag 2009
Dedicata alla riapertura del "caso Mancini" la prima parte della seduta odierna del Consiglio comunale di Cosenza. I lavori sono iniziati con la comunicazione del Sindaco, il quale ha informato di aver appreso informalmente, non ancora nelle maniere previste dal codice di procedura penale, della nuova richiesta di rinvio a giudizio a suo carico della Procura antimafia di Catanzaro. Mancini ha perciò proposto di rinviare il dibattito a quando avrà conoscenza dei reati che gli vengono contestati. Il sindaco ha poi rinnovato le espressioni di solidarietà al Presidente del Consiglio comunale, avv. Enzo Paolini, per l’attentato intimidatorio subito nei giorni scorsi quando ignoti hanno sparato colpi di pistola verso le finestre del suo studio. Analoghe espressioni di solidarietà Paolini ha ricevuto da tutti i consiglieri successivamente intervenuti, ai quali ha risposto ringraziando e ribadendo la propria serenità per un atto "messo in essere da chi non ha altri argomenti se non quello della violenza". Secondo Paolini, piuttosto, questi episodi devono far riflettere ed indurre "ciascuno di noi ad uno sforzo aggiuntivo, per superare le storture sociali che ancora dobbiamo riscontrare nella nostra città". La solidarietà al sindaco e a Paolini è stata ribadita a nome dell’intera Giunta dal vicesindaco Luciano Crea. Hanno quindi preso la parola per brevi dichiarazioni i consiglieri Franco Pichierri, Francesco de Rose, Salvatore Perugini, Giuseppe Aloe, Maria Lucente, Fernando Gualtieri, Giuseppe Ciacco, Ennio Morrone. La solidarietà della maggioranza è stata dichiarata per l’intero consesso da Perugini, oltre che in ciascun intervento. Anche Pichierri, capogruppo del CCD-CDU, ha espresso solidarietà, ha riconosciuto gli ottimi risultati che l’Amministrazione Mancini sta ottenendo in diversi campi ed ha proposto che il Consiglio invii un documento agli organi competenti perchè si abbrevino gli insopportabili tempi lunghi della giustizia. Più distaccata la posizione di Giuseppe Aloe (AN),per il quale è opportuno attendere le argomentazioni giuridiche per poter affrontare il dibattito con elementi certi. Il Consiglio ha poi approvato un documento presentato dal consigliere Francesco De Rose (Rif. com.) per appoggiare un appello al Parlamento, al fine di consentire la costituzione del nuovo gruppo di Rifondazione, dopo la recente scissione, anche se i deputati sono in numero inferiore a quanto previsto dal Regolamento della Camera. Rinviati a data da destinarsi gli altri punti all’ordine del giorno, è stato infine approvato il Regolamento d’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche - C.O.S.A.P. Il provvedimento è passato a maggioranza con l’astensione dei gruppi di minoranza, non soddisfatti - a quanto dichiarato dal consigliere Francesco Perri per Forza Italia- perchè in Commissione non sarebbero state accolte integralmente modifiche proposte a favore dei contribuenti. (29.10.98)