Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 1998

Raccolta di firme contro lo sfruttamento sessuale

25 mag 2009
Alla presenza del vice segretario generale del Comune di Cosenza, dott.ssa Rosalia Marasco, è iniziata questa mattina nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi la raccolta di firme promossa dalla sezione provinciale della "Donne Europee Federcasalinghe" per supportare la proposta di legge presentata dalla stessa Associazione contro lo sfruttamento sessuale dei minori e delle donne e la legalizzazione della prostituzione. L’iniziativa della sezione di Cosenza della Federcasalinghe segue di qualche giorno quelle già intraprese dall’Associazione su tutto il territorio nazionale ed in 10 regioni del Paese, Calabria compresa. A sovrintendere alle operazioni di raccolta delle firme è stato questa mattina il presidente della "Federcasalinghe" di Cosenza, signora Maria Neve Spizzirri che ha sottolineato come, "in ossequio agli obiettivi dell’Associazione che sono quelli della salvaguardia della famiglia, occorre mobilitarsi perché siano adottate leggi apposite che servano allo scopo. La proposta presentata dalla Federcasalinghe è, ha aggiunto Maria Neve Spizzirri, un atto di coraggio che ci consente però di far sentire la nostra voce su preoccupanti questioni che affliggono la nostra società. Abbiamo il massimo rispetto per le scelte altrui ma non possiamo non portare avanti quelle idee che su argomenti di grande importanza e delicatezza servano ad invocare leggi adeguate che attualmente non esistono." Le richieste della Federcasalinghe vanno innanzitutto nella direzione di chiedere che chi decida di prostituirsi lo faccia sottoponendosi a controlli sanitari periodici, ma mirano anche ad ottenere un inasprimento delle pene detentive e pecuniarie per chi sfrutta minori, handicappati, tossicodipendenti e donne in gravidanza. La raccolta delle firme continuerà ancora per un mese, fino al 10 dicembre. I cittadini interessati potranno apporre la loro firma di sostegno all’iniziativa della Federcasalinghe recandosi da domani presso l’Ufficio notifiche di Palazzo dei Bruzi o presso le sedi delle Circoscrizioni. (10.11.98)