Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Comunicati Portavoce del Sindaco

Federalismo fiscale - Perugini: "Fisco regionale dia garanzie ai Comuni per l'esercizio delle funzioni essenziali"

17 feb 2011
Comunicato dell'Anci
 
Federalismo fiscale - Perugini: "Fisco regionale dia garanzie ai Comuni per l'esercizio delle funzioni essenziali"

Lo ha affermato il vice presidente dell'Anci in un'audizione davanti la Commissione bicamerale per l'attuazione del federalismo fiscale.

 

"La soppressione dei trasferimenti dallo Stato alle Regioni e dalle Regioni deve salvaguardare le risorse necessarie all'esercizio delle funzioni essenziali per tutti i cittadini. Altrimenti il rischio concreto è che il "federalismo che dovrebbe esaltare le autonomie finisca per colpire l'anello istituzionale più debole sul territorio che sono i Comuni". E' l'auspicio formulato dal vice presidente dell'Anci e sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, intervenuto oggi pomeriggio all'audizione della Commissione Bicamerale per il federalismo fiscale, alla presenza del ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli.

Perugini ha innanzitutto ricordato che l'associazione ha dato il proprio parere all'intesa sul decreto "per puro senso di responsabilità", certa che le proposte emendative presentate sarebbero state accolte nel corso del dibattito parlamentare. In questo quadro si inseriscono alcune 'questioni aperte' che hanno ricaduta diretta sull'operatività delle amministrazioni comunali a partire dal 2012, quando entrerà in vigore il nuovo regime fiscale regionale. Dalla

In particolare il vicepresidente Anci ha rilevato l'assoluta incertezza sulla effettiva fiscalizzazione dei trasferimenti regionali derivante dall'istituzione del fondo di riequilibrio. "L'attuale formulazione del fondo con quote fissate annualmente non ci convince. Come Anci è decisivo stabilire dei criteri che non siano discrezionali: per questo chiediamo di sopprimere la previsione del fondo o di limitarla nel tempo corredandola di necessari vincoli a carico della Regione", ha affermato il vice presidente Anci.

Quanto, invece, al tema della perequazione, il sindaco di Cosenza ha riaffermato la richiesta dell'associazione di un apposito decreto legislativo che affronti in maniera organica la problematica. "La perequazione va affrontata in un quadro unitario, con un provvedimento separato che chiarisca procedure e ci dia possibilità di concorrere con criteri omogenei ad uno sviluppo ordinato ed equilibrato del territorio", ha concluso Perugini. (gp)