Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Comunicati Portavoce del Sindaco

Rischio idrogeologico: firmato a Palazzo dei Bruzi protocollo d'intesa tra Amministrazione e Geologi

06 nov 2010

Prevenzione del rischio idrogeologico: firmato a Palazzo dei Bruzi un protocollo d'intesa tra l'Amministrazione Comunale e l'Ordine dei Geologi della Calabria. Il Sindaco Perugini: speriamo che la lite tra Ministri sul finanziamento di politiche per fronteggiare il dissesto idrogeologico produca buoni risultati per il Paese

 

Un importante protocollo d'intesa tra l'Amministrazione Comunale di Cosenza e l'Ordine dei Geologi della Calabria, finalizzato alla prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico, è stato sottoscritto questa mattina a Palazzo dei Bruzi dal Sindaco Salvatore Perugini e dal Presidente dell'Ordine Arcangelo Francesco Violo, alla presenza dell'Assessore alla Protezione Civile Damiano Covelli, del Dirigente della Protezione Civile Comunale Arturo Bartucci e di funzionari e tecnici.

Obiettivi dell'accordo sono il coordinamento nelle attività di raccolta dei dati e delle informazioni relative ai processi geomorfologici e nella valutazione della qualità degli stessi, la programmazione di attività di monitoraggio del territorio e la definizione delle linee di indirizzo generale sulle politiche di previsione e prevenzione dei rischi geologici.

Prendendo la parola, l'Assessore alla Protezione Civile, Damiano Covelli, ha sottolineato come, secondo le linee tracciate dal Piano di Protezione Civile Comunale approvato da questa Amministrazione, l'accordo «strutturi un rapporto di collaborazione già avviato da tempo con i Geologi calabresi per monitorare il territorio; un rapporto in cui in modo assolutamente gratuito l'Ordine si è posto al fianco del Comune e dell'unità di crisi voluta dal Sindaco Perugini, tempestivamente intervenuta nelle preoccupanti situazioni causate dal maltempo degli inverni scorsi. È un fatto importante e purtroppo non sempre scontato che si riesca a realizzare una cooperazione così positiva per il bene dei cittadini. Il protocollo che oggi viene firmato - ha concluso Covelli - va in questa direzione».

Il Presidente dei Geologi della Calabria, Arcangelo Francesco Violo, ha da parte sua evidenziato come l'Ordine abbia «accettato molto volentieri di instaurare un fattivo rapporto di collaborazione con il Comune di Cosenza. Numerosi - ha aggiunto - sono stati i contatti avuti nei due disastrosi inverni 2009 e 2010 e siamo pronti, se andremo, come sembra, verso un'altra stagione difficile per il territorio, ad operare insieme, attraverso un tavolo tecnico, per agire non solo nelle situazioni di emergenza, ma anche in un'ottica di prevenzione. Questo è un aspetto importante sia per la città di Cosenza, una delle aree più colpite dal maltempo nella nostra regione, che per tutta la Calabria».

Il Dirigente comunale della Protezione Civile Bartucci ha ulteriormente precisato come il protocollo attui un aspetto specifico del Piano di Protezione Civile Comunale.

«È di oggi la notizia - ha detto il Sindaco Perugini, intervenendo nel colloquio che ha preceduto la firma dell'accordo - della lite fra i Ministri Tremonti e Prestigiacomo sul finanziamento, da parte del Governo, di politiche finalizzate a fronteggiare i fenomeni di dissesto idrogeologico che, come stiamo vedendo in questi giorni, interessano tutto il Paese.

È necessario che a livello nazionale si cominci sul serio a prendere atto di un'emergenza climatica che sta diventando ordinarietà e si prevedano fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria nei diversi territori. Confidiamo che su questo argomento la lite tra Ministri produca un risultato positivo e che gli Enti locali, diretti interessati sul piano dei servizi ai cittadini, possano gestire da sé, per una maggiore tempestività ed efficacia degli interventi, le risorse necessarie ad attuare le iniziative da assumere. Ognuno è chiamato a fare la propria parte. L'Amministrazione Comunale di Cosenza sta operando con serietà: c'è una delega per la Protezione Civile, è stato approvato il Piano di Protezione Civile Comunale, c'è - come dimostra l'accordo che questa mattina sottoscriviamo con l'Ordine dei Geologi - una forte attenzione verso il problema.

Abbiamo appreso - ha affermato ancora il Sindaco Perugini - che Bertolaso va in pensione, dopo una gestione della Protezione Civile che ha connotazioni positive e negative. Dico anche negative, perché - certo non solo per responsabilità del Sottosegretario, ma del Governo nel suo insieme - le ordinanze e le promesse sono rimaste solo parole: il Comune di Cosenza accredita ancora fondi per l'emergenza dell'inverno 2009 e non ha visto un euro per il 2010, avendo fatto fronte agli interventi urgenti con proprie risorse. Noi, infatti, abbiamo agito con forte senso di responsabilità: lo stesso Bertolaso nel gennaio 2009, relazionando al Parlamento, ha sottolineato la tempestività con cui il Sindaco di Cosenza ha affrontato l'emergenza maltempo.

Il protocollo che oggi firmiamo è - ha proseguito il Sindaco di Cosenza - un esempio di concreta attuazione del principio costituzionale della sussidiarietà, cioè di come, nel rapporto di collaborazione tra i diversi livelli istituzionali, si debba partire dal basso per intervenire nel governo del territorio. Ringrazio, dunque, l'Ordine dei Geologi perché mette a disposizione del Comune le sue competenze, come del resto ha già fatto, non solo per l'emergenza, ma anche per la prevenzione. Il territorio calabrese è a forte rischio di dissesto, ma già il fatto che un tavolo tecnico operi un costante monitoraggio della situazione è un significativo passo in avanti per la tutela dei cittadini. Rivolgo a chi sarà impegnato in quest'azione un augurio di buon lavoro, sperando che l'inverno alle porte ci proponga meno situazioni di crisi di quelle di cui abbiamo purtroppo avuto esperienza negli ultimi anni».

Un gruppo paritetico di lavoro tecnico finalizzato alla verifica periodica dell'attività sarà istituito per garantire l'operatività dell'accordo.

 

(Si allega testo protocollo d'intesa)

 

rz - 06.11.2010