Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2008

Il Sindaco Perugini riceve il Console generale degli Stati Uniti a Napoli

21 mag 2009
Sviluppo economico, criminalità organizzata, emergenza rifiuti. Sono stati questi alcuni dei temi affrontati questa mattina a Palazzo dei Bruzi nel corso dell’incontro che il Sindaco Salvatore Perugini ha avuto con il Console generale degli Stati Uniti a Napoli J.Patrick Truhn che si è recato in visita ufficiale dal primo cittadino di Cosenza, nell’ambito di una serie di incontri istituzionali programmati nella nostra regione ed in tutto il Sud Italia dove si estende la competenza (dal Molise alla Sicilia) del suo distretto consolare. J.Patrick Truhn risponde ad una impostazione meno tradizionale e più dinamica dell’attività tipica di un console. Il fatto di operare in una realtà come Napoli lo ha in qualche modo “catapultato” nel cuore dei problemi e delle emergenze della città partenopea, dalla criminalità organizzata all’emergenza rifiuti. Su quest’ultimo fronte Patrick Truhn si è molto adoperato per far arrivare a Napoli delle aziende americane specializzate e tecnologicamente avanzate che hanno incontrato le autorità locali alle quali hanno proposto la realizzazione di un gassificatore in grado di smaltire anche i rifiuti tossici trasformandoli in gas sintetico che produce elettricità. “L’impianto di gassificazione proposto dalle aziende americane, il primo dei quali costruito in Messico, mentre uno più nuovo è ora in corso di realizzazione in California – ha spiegato il Console generale al Sindaco Perugini - ha dei costi più contenuti, in quanto costa il 30% in meno di un termovalorizzatore”. Sull’importanza di una politica degli impianti ha concordato il Sindaco che ha sottolineato come non si possa affrontare l’emergenza rifiuti senza far ricorso agli impianti. La curiosità svelata da Patrick Truhn al Sindaco Perugini riguarda il fatto che uno degli studiosi che ha messo a punto le nuove tecnologie introdotte dalle aziende americane è un cosentino, professore dell’Università della Calabria, che si occupa di ambiente. Ma l’incontro tra Perugini ed il Console Generale degli Stati Uniti a Napoli, città dove Patrick Truhn si è stabilito dall’ottobre 2007, dopo aver girato praticamente il Mondo, e dove resterà per tre anni, ha spaziato anche in altre direzioni. Si è parlato della recessione economica negli Stati Uniti, riflesso probabile degli eventi mondiali nel Medio Oriente e del brusco innalzamento del prezzo del petrolio, ma anche delle prossime elezioni presidenziali americane e della sfida tra McCain e Barak Obama.