Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2008

Presentate alla Casa delle Culture le iniziative per migliorare l'accoglienza nel centro storico

21 mag 2009
Partiranno ufficialmente lunedì prossimo 9 giugno, con i corsi di lingua inglese, le iniziative promosse dall’Assessorato comunale al turismo, per migliorare l’accoglienza nel centro storico durante i mesi estivi. Il programma dei corsi, degli incontri e delle altre iniziative volte ad assicurare un percorso di reale valorizzazione del centro storico della città di Cosenza, in vista dell’aumento, sin dalle prossime settimane, dei flussi turistici che si riverseranno nella parte antica della città, è stato illustrato questa mattina in una conferenza stampa tenutasi nella Sala “Morante” della Casa delle Culture dall’Assessore al turismo ed alla promozione delle attività produttive nel centro storico Maria Rosa Vuono. Insieme all’Assessore hanno partecipato alla conferenza anche la Presidente della I Circoscrizione Giovanna Tartoni, le Dirigenti comunali del settore Cultura e del servizio promozione turistica Maria Rosaria Mossuto e Giuliana Misasi, alla presenza di alcuni dei docenti dei corsi promossi dal Comune. Al complesso delle attività pensate per stimolare un virtuoso percorso di valorizzazione del centro storico cosentino, attraverso l’attivazione di tutti quegli strumenti che possano migliorare l’accoglienza dei turisti e dei visitatori, ma anche attraverso la messa a frutto e a reddito delle risorse di cui dispone la parte antica della città, è stato attribuito il titolo “Parliamone in……parliamone con…..” Dal 9 giugno e fino a tutto il mese di luglio alla Casa delle Culture si susseguiranno incontri e corsi specifici destinati non solo agli operatori ed agli esercenti titolari di attività commerciali nel centro storico, ma anche ai lavoratori delle pubbliche amministrazioni ed a tutti i cittadini che intendono dare il loro contributo alla promozione del territorio. “E’ questa una iniziativa – ha spiegato in conferenza stampa l’Assessore Vuono – alla quale si stava pensando da tempo. Ora, finalmente, siamo arrivati alla sua realizzazione che risponde anche ad una precisa sollecitazione che ci è venuta dagli operatori del centro storico. “Parliamone in…parliamone con….” potrà essere – ha sottolineato la Vuono – un bel momento di crescita condivisa dal quale sicuramente potranno venire delle utili indicazioni su come gestire in futuro il rapporto che si instaura tra territorio e turisti o visitatori. Le attività che abbiamo programmato nei mesi di giugno e luglio potranno contribuire, in un ottica di apprendimento che ci farà sentire anche più giovani, a rinnovare e rilanciare le nostre motivazioni.” Della felice intuizione avuta dall’Amministrazione comunale è convinta anche la Presidente della I Circoscrizione Giovanna Tartoni. “Questa serie di corsi ed incontri – ha affermato la Tartoni – potrà consentire agli operatori interessati al rilancio delle attività economiche, culturali ed artistiche nel centro storico di acquisire conoscenze e di compiere un passo in avanti nel miglioramento dei servizi che essi stessi forniscono ai fruitori della città antica. Con queste iniziative l’Amministrazione comunale risponde anche all’esigenza di creare le premesse per un complessivo potenziamento dell’offerta turistica.” Durante la conferenza di questa mattina sono intervenute anche le dirigenti comunali Maria Rosaria Mossuto e Giuliana Misasi che hanno espresso apprezzamento per il percorso condiviso che è stato intrapreso e che ha come obiettivo finale il miglioramento di quelle azioni di accoglienza della città nei confronti dei turisti, ma anche di quei cittadini che intendono scoprire per la prima volta o riscoprire i tesori nascosti della città antica. Il primo corso a partire sarà quello di lingua inglese che si articolerà in quattro incontri di preparazione all’accoglienza di turisti, visitatori, viaggiatori e semplici avventori. Avrà cadenza bisettimanale (nei giorni di lunedì e giovedì, dalle 15,30 alle 17,30) e terminerà il 19 giugno. Docente del corso di inglese sarà Roberto Greco che nel corso di una full-immersion guiderà i frequentatori verso l’apprendimento veloce dei vocaboli più frequentemente utilizzati durante le esperienze di viaggio. Altri quattro incontri, previsti tra il 23 giugno ed il 3 luglio, coinvolgeranno alcuni esperti dell’Amministrazione comunale, di altri enti e dell’associazionismo, ed avranno la finalità di facilitare l’apprendimento di alcune nozioni fondamentali per coltivare l’attenzione al nostro centro storico e per metterne a profitto le risorse. L’iniziativa promossa dall’Assessorato al turismo prevede ancora un incontro sulla storia della città, coordinato dallo storico Luigi Bilotto, Dirigente del servizo comunale Pubblica istruzione ed autore di numerosi libri su Cosenza e la sua storia. Alla direttrice del Museo dei Brettii Maria Cerzoso spetterà poi il compito di coordinare l’incontro sui percorsi archeologici e sul patrimonio artistico e monumentale del nostro centro storico. Un altro incontro, quello coordinato dalle dirigenti Mossuto e Misasi, riguarderà i servizi e le strutture presenti nel centro storico. In questa occasione sarà presentata in anteprima la Carta dei servizi turistici. Nel corso, invece, della giornata dedicata alle opportunità interverranno i Dirigenti del settore e del servizio attività economiche e produttive Franco Collorafi ed Antonella Molezzi ed il responsabile dello Sportello Unico per le Imprese Virgilio Caruso. In questa occasione saranno spiegate anche le agevolazioni previste per l’accesso ai mutui destinati all’acquisto, al recupero, alla conservazione, alla manutenzione ed al miglioramento di immobili ubicati nel centro storico. Alla giornata sulle opportunità prenderanno parte anche dirigenti e funzionari dell’Amministrazione provinciale e saranno esaminati i nuovi strumenti normativi, in particolare la legge sui bed and breakfast. Nel mese di luglio si terranno, infine, gli 8 incontri (di 4 ore l’uno) nei quali si articolerà il corso di maiolica istoriata e ceramica Raku, coordinati dalla ceramista Valentina Vivacqua, titolare di un apprezzato laboratorio situato proprio nel centro storico. Il corso è finalizzato alla realizzazione di una linea di oggetti di ricordo pregiati, legati alla storia della città. “E’ la prima volta che un corso del genere si tiene in Calabria – ha sottolineato la ceramista Valentina Vivacqua – l’auspicio è che presto si possa far partire una formazione vera e propria che possa assicurare in futuro anche degli sbocchi occupazionali. La maiolica istoriata si è sviluppata nel 1500 nel centro Italia, in città come Deruta, Faenza e Casteldurante (Urbania). La tecnica è stata mutuata dagli arabi che già facevano uso del cosiddetto smalto stagnifero.” Accanto ai corsi di ceramica istoriata Valentina Vivacqua coordinerà anche quelli di ceramica RAKU, sviluppatasi in Giappone, sempre nel 1500 e strettamente legata alla cerimonia del tè e all’importanza che i popoli orientali davano a questa usanza che si diffuse così tanto da aumentare la richiesta di ceramiche adatte, in particolare di ciotole che dovevano avere particolari requisiti dettati rigidamente dai maestri della cerimonia.