Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2008

Primo passo in Giunta verso la redazione del Piano Strutturale Comunale

21 mag 2009
La Giunta municipale, riunitasi stamani sotto la presidenza del ViceSindaco, assente Salvatore Perugini per impegni istituzionali a Roma, ha approvato due importanti pratiche relative all’urbanistica cittadina, che ora dovranno passare al vaglio del Consiglio comunale. Gli adempimenti tengono conto della vigenza delle Linee guida della Pianificazione regionale approvate con deliberazione del Consiglio regionale 10 novembre 2006, n.106. Con la prima delibera la Giunta comunale ha preso atto dell’attestazione della Dirigente del Settore di Pianificazione urbanistica di “non contrasto” del Piano regolatore generale vigente alle Linee Guida della Pianificazione regionale. In sostanza, restano in vigore le previsioni del PRG vigente a Cosenza e, in particolare, “le aree esterne al perimetro dei suoli urbanizzati, quali previsioni strutturali e ricognitive, la cui attuazione è comunque subordinata alla definizione dei piani operativi e/o piani attuativi previsti dalla Legge urbanistica regionale, secondo le modalità dettate dalle suddette Linee Guida” . Con la seconda delibera, la Giunta avvia la procedura per la formazione del Piano Strutturale Comunale, del relativo Regolamento Edilizio Urbano e del Piano Operativo Temporale in considerazione della “necessità di adeguare la variante al Prg ai principi di sostenibilità, sussidiarietà e partecipazione, sostenuti dalla legge regionale n.19/2002 e successive modificazioni e dalle Linee Guida della Pianificazione regionale”. La Giunta rileva inoltre “l’esigenza di raccordare gli strumenti urbanistici di nuova generazione con quelli ordinari, di adottare le nuove tecniche che consentono di valutare gli effetti che l’attuazione del piano potrebbe avere sull’ambiente, nonché di distribuire equamente i vantaggi derivabili dall’urbanizzazione”. “Il nuovo disegno urbano – prosegue nell’esposizione la delibera- dovrà contemperare le istanze culturali locali con le esigenze della nuova società integrata in formazione, dovrà essere espressione di equità sociale, rimodulando quartieri e necessità, valorizzando il patrimonio naturalistico e rurale, ed essere capace di prevedere l’inserimento di elementi cosmopoliti al fine di garantire molteplicità delle prospettive di vita. La redazione del PSC dovrà essere finalizzata a migliorare la qualità urbana mediante azioni indirizzate alla qualificazione dell’ambiente e degli spazi urbani, alla corretta gestione delle risorse ambientali, alla creazione di nuove centralità a sostegno della coesione sociale, a ripensare in maniera decisiva il rapporto città-territorio”. Infine “è necessario provvedere al raccordo fra il Piano Strutturale Comunale e gli obiettivi dei programmi complessi in essere (PSU CoRe, PIT Serre cosentine, Piano Strategico e Piano della mobilità Cosenza-Rende e Area urbana, Piano territoriale di coordinamento provinciale) per approfondire, armonizzare ed integrare le previsioni degli stessi”. L’Amministrazione intende arrivare entro un anno all’adozione dei tre nuovi strumenti urbanistici. Vista la rilevanza e complessità del lavoro, è stato deciso di ricorrere a professionalità esterne, attraverso avviso pubblico. Il Sindaco Salvatore Perugini ha dichiarato di auspicare che le due importanti pratiche vengano iscritte al più presto all’ordine del giorno del Consiglio e discusse entro il corrente mese.