Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2008

La Cassazione dà ragione al Comune sulle contravvenzioni in aree blu

21 mag 2009
Importante pronunciamento della Corte di Cassazione che ha accolto il ricorso del Comune avverso la sentenza n.3460/05 di un Giudice di pace di Cosenza. “La Corte Suprema di Cassazione– informa l’avvocato Agostino Rosselli che, quale esponente dell’Avvocatura comunale, ha sostenuto le ragioni dell’Ente- ha affermato un importante principio secondo il quale il Comune di Cosenza non ha alcun obbligo di custodia delle aree delimitate da strisce blu adibite alla sosta a pagamento. Su tale questione, che coinvolge numerosissimi giudizi pendenti, si era verificato un contrasto giurisprudenziale all’interno dello stesso Ufficio del Giudice di Pace di Cosenza il cui Coordinatore, dott.ssa Francesca Baiardi, aveva condiviso le ragioni del Comune di Cosenza”. In sostanza la sentenza stabilisce che aveva ragione il Comune nel ritenere che non sia necessaria la presenza fissa di un operatore a sorvegliare le aree blu. Di conseguenza, sono del tutto legittime le contravvenzioni che, non contestate immediatamente, vengano notificate per posta.