Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa » Archivio Comunicati Stampa 2007

Distretti culturali tra la Calabria e il Minas Gerais: ipotesi di sviluppo

21 mag 2009
Il 28 settembre 2007 alle ore 10.30 si terrà, presso la Sala Gullo della Casa delle Culture, in Corso Telesio, Cosenza, il secondo seminario del progetto Estrada Cultural nel Minas. Il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e dal Ministero degli Affari Esteri del Governo italiano ed è promosso dall’Istituto Luigi Sturzo, in collaborazione con l’Associazione Veneti nel mondo, Elea, l’Instituto Estadual do Patrimonio Historico e Artistico de Minas Gerais, la Fondaçao Torino, l’Associaçao Italo-Brasileira de Minas Gerais e goodwill. Dopo il primo seminario svoltosi a Belo Horizonte e in attesa dei prossimi incontri a Vicenza e a Roma, prosegue, dunque, il progetto Estrada Cultural nel Minas, che porta avanti un’azione formativa sperimentale dedicata alla comunità italiana residente nello Stato mineiro e volta alla realizzazione di distretti culturali. Il seminario “I distretti culturali tra la Calabria e il Minas Gerais: ipotesi di sviluppo” intende aprire un confronto fra le esperienze locali e internazionali per la definizione di nuovi percorsi culturali, anche alla luce di alcune recenti esperienze orientate alla sperimentazione di modelli evoluti di distretto. E’ in particolare per il Mezzogiorno che la cultura può rappresentare la piattaforma su cui costruire lo sviluppo socio-economico e nuove opportunità per le giovani generazioni. Il seminario sarà, quindi, l’occasione per incoraggiare il dibattito e raccogliere opinioni intorno alla sperimentazione del modello del distretto culturale nel Comune di Cosenza, in accordo con i progetti “Sistema Cultura - Valle dell’Esaro” e “Dall’altra città alla città” realizzati dall’Istituto Luigi Sturzo, e nel Minas Gerais, attraverso il progetto Estrada Cultural volto alla riqualificazione del tessuto culturale e socio-economico dello Stato brasiliano. Lo scopo è fornire ai rappresentanti delle amministrazioni e del Governo, agli operatori culturali del territorio, a studiosi e ad esperti stimoli e sollecitazioni intorno al ruolo della cultura nelle strategie di sviluppo integrato del territorio, sia in riferimento alla città di Cosenza e al più ampio contesto calabrese, sia rispetto allo Stato del Minas Gerais, i cui beni storico-artistici sono stati classificati dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. Nel passaggio da un’economia industriale ad un’economia della conoscenza, il modello del distretto culturale evoluto, elaborato da Pier Luigi Sacco e applicato al progetto Estrada Cultural nel Minas, pone la cultura e la creatività al centro di nuovi percorsi di sviluppo territoriale. Come conferma il Rapporto Jan Figel, promosso nel 2006 dalla Commissione Europea per l’istruzione, la formazione, la cultura e la gioventù, infatti, i settori economici trainanti, con tassi di crescita costantemente superiori agli altri comparti, sono proprio quelli culturali: il fatturato complessivo delle creative industries è di 654 miliardi di euro, pari al 2,6 % del PIL europeo, mentre l’occupazione già nel 2004 si attestava al 3,1 % sul totale dell’EU 25. Il seminario, coordinato dal giornalista Guido Romeo, è aperto dai saluti del Sindaco Salvatore Perugini e dalla relazione di Pier Luigi Sacco, docente di economia della cultura all’Università IUAV di Venezia e direttore scientifico di goodwill, sulle esperienze nazionali e internazionali del distretto culturale evoluto. Dopo gli interventi di Barbara Tieri e Giuliana Bottino, dell’Istituto Luigi Sturzo, e di Giandomenico Munizzi, di Elea, segue la tavola rotonda moderata da Pier Luigi Sacco, a cui partecipano Flavia Piccoli Nardelli, Segretario Generale dell’Istituto Luigi Sturzo, Eberhard Hans Aichinger, Amministratore Delegato dell’Instituto Estrada Real, Maria Rosaria Mossuto, Dirigente alla cultura del Comune di Cosenza. Conclude il seminario il Sindaco Salvatore Perugini. Le amministrazioni locali, le istituzioni culturali, le associazioni, gli imprenditori, i cittadini, i partner dei Progetti realizzati dall’Istituto Luigi Sturzo in Calabria e quelli del Progetto Estrada Cultural nel Minas sono chiamati a partecipare al seminario, condividendo idee, esperienze e competenze.