Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa

inaugurata sede unicef alla città dei ragazzi

06 nov 2008

Inaugurata la sede dell'Unicef alla Città dei ragazzi

 

L'impegno preso a marzo con il Direttore generale del Comitato Italiano per l'Unicef Roberto Salvan che si era recato in visita dal Sindaco Perugini a Palazzo dei Bruzi è stato rispettato e questa mattina la sede del Comitato Provinciale dell'Unicef, all'interno della Città dei ragazzi, è diventata una magnifica realtà.

La cerimonia di inaugurazione ha avuto una testimonial d'eccezione nell'attrice Daniela Poggi, tra le donne di spettacolo maggiormente impegnate nel sociale al punto di meritare già dal 2001 la nomina a Goodwill Ambassador dell'Unicef Italia per sensibilizzare e coinvolgere l'opinione pubblica sui problemi dell'infanzia.

Alla cerimonia, introdotta e coordinata dal Presidente del Comitato provinciale di Cosenza Paola Bianchi, sono intervenuti, tra gli altri, il Sindaco Salvatore Perugini, il Presidente del Comitato italiano per l'Unicef Vincenzo Spadafora e Francesco Samengo, Presidente del Comitato Regionale Calabria per l'Unicef.

Gli interventi dei presenti ed il taglio del nastro, affidato all'attrice Daniela Poggi, sono stati preceduti dall'esibizione, applauditissima, dei giovani musicisti della "Piccola Philharmonìa", diretta dal maestro Sandro Meo.

I locali della Città dei ragazzi che da oggi ospitano la sede del Comitato provinciale per l'Unicef sono stati concessi dal Comune di Cosenza in comodato d'uso e sono quelli posti in prossimità dello scrigno azzurro. Il progetto è stato curato dall'Architetto Pasquale Costabile.

"Oggi è un giorno particolarmente importante - ha sottolineato in apertura del suo intervento il Presidente del Comitato Regionale Calabria per l'Unicef Francesco Samengo - perché proprio oggi ricorre l'anniversario dell'accordo di Washington, siglato il 6 novembre del 1947 tra l'Unicef ed il Governo italiano per la distribuzione degli aiuti nel nostro Paese dopo la seconda guerra mondiale. Le prime opere umanitarie presero le mosse, all'epoca, proprio dalla Calabria.

L'inaugurazione della sede del Comitato provinciale dell'Unicef a Cosenza è sintomatica - ha aggiunto Samengo - di un evidente legame tra la città, particolarmente aperta ed attenta alle tematiche sociali, e l'Unicef, ma è anche un ulteriore segno del progressivo radicamento sul territorio del nostro Comitato nazionale."

Dopo aver rivolto un ringraziamento ai ragazzi della Piccola Philharmonìa ed al maestro Sandro Meo, il Sindaco Perugini ha sottolineato come l'apertura della sede dell'Unicef all'interno della città dei ragazzi "testimonia ancora di più, se ce ne fosse bisogno, l'attenzione dell'Amministrazione comunale per questo luogo straordinario.

Altre cose ancora si potrebbero fare. Il nostro intento sarà quello di ampliare il progetto culturale della Città dei ragazzi dotandolo di servizi ancora migliori. L'allocazione della sede del Comitato provinciale dell'Unicef va proprio in questa direzione ed è la testimonianza concreta di questa volontà.

Il tema dei diritti dell'infanzia - ha affermato ancora Perugini - è uno di quei temi di cui tutti dovremmo occuparci di più e l'allocazione del Comitato provinciale dell'Unicef alla Città dei ragazzi darà maggiori garanzie per meglio diffondere le azioni e i principi che stanno a base delle attività di promozione e di tutela dei diritti dell'infanzia."

Un'occasione straordinaria. Così è stata definita la cerimonia di questa mattina dal Presidente del Comitato Nazionale dell'Unicef Vincenzo Spadafora.

"La percezione diffusa - ha detto Spadafora - è che l'Unicef sia un'organizzazione che opera solo nei Paesi in via di sviluppo. Ciononostante la nostra organizzazione deve dare un segnale forte per qual che accade ai bambini anche nel nostro Paese. La possibilità di aprire una sede vuol dire una testimonianza concreta della presenza costante e precisa dell'Unicef anche nel nostro Paese ed in tutte quelle realtà, dalle più piccole alle più grandi che lo compongono."

Il Presidente Spadafora ha ricordato che proprio di recente ha incontrato il Presidente nazionale dell'Anci Leonardo Domenici per arrivare alla sottoscrizione di un protocollo d'intesa che orienti le scelte dei Sindaci e degli altri amministratori nella direzione di un'attenzione maggiore verso il mondo dell'infanzia. Questo - ha detto Spadafora - potrà fare la differenza e riavvicinare la politica ai cittadini."

Al termine del suo intervento, il Presidente Spadafora ha ringraziato il Sindaco Salvatore Perugini per avere, "con la sua azione, non simbolica, ma carica di significato, proseguito in quelle buone pratiche che rendono viva la capacità di calamitare l'impegno su temi forti e meritevoli di particolare attenzione."

La giornata si è chiusa con l'intervento dell'attrice Daniela Poggi, ambasciatrice dell'Unicef e testimonial dell'evento cosentino.

L'attrice ha esordito con un bacio al Sindaco Perugini al quale ha voluto così esternare la sua gratitudine e quella dell'Unicef e di tutti i suoi volontari.

"Quello che ha fatto, sta facendo e continuerà a fare - ha detto la Poggi rivolgendosi al primo cittadino - è veramente importante. Abbiamo bisogno di persone che abbiano voglia di coinvolgere il resto della popolazione ad impegnarsi. L'Unicef è un Mondo del pensiero di cui tutti dobbiamo essere portatori a difesa dei bambini che vivono quotidianamente realtà drammatiche. Insieme possiamo cambiare per costruire un Mondo senza discriminazioni. Se saremo portatori di pace e di rispetto avremo vinto la nostra battaglia. Dobbiamo difendere l'esistenza di tutti, dagli adulti da cui devono venire gli insegnamenti, ai bambini che sono coloro che devono portare avanti il nostro mondo."