Home Page » Canali » Archivi » Notizie » Archivio Comunicati Stampa

La scuola cosentina per l'Abruzzo: appello dell'assessore Lucente

14 mag 2009

"Oggi che il clamore per il terribile terremoto in Abruzzo  sta perdendo comprensibilmente i toni incalzanti e a volte invadenti per chi ha vissuto e vive questa esperienza, la scuola cosentina può segnare la sua presenza ed esprimere vicinanza e condivisione. Spesso la voce della solidarietà, così forte nei primi momenti, tende a spegnersi e a lasciare nella solitudine chi ha bisogno".

È il significativo incipit della lettera che l'Assessore alle Politiche Educative del Comune di Cosenza, Maria  Lucente, ha indirizzato a tutti i Dirigenti scolastici della città perché il mondo della scuola tenga alta la tensione su quanto accaduto in Abruzzo rendendosi protagonista di iniziative a sostegno.

Un sostegno materiale, "si può adottare una scuola, una classe - scrive l'ass. Lucente - e convogliare verso quel territorio le somme raccolte con i 'mercatini scolastici' che molte scuole a fine anno realizzano. In altro modo si potrebbe organizzare un gemellaggio fra le classi consentine ed abruzzesi, accogliendo nelle nostre località marine e montane, bambini di quella realtà".

Una vicinanza affettiva, "la città di Cosenza potrebbe anche raccogliere riflessioni, disegni, lavori, letture che gli alunni delle nostre scuole hanno certamente già elaborato, ed inviarli ai loro coetanei abruzzesi".

Per tale iniziativa - conclude l'ass. Maria Lucente - questo Assessorato intende promuovere la costituzione di un comitato, che possa monitorare le esperienze delle scuole cittadine e nel contempo elaborare criteri e modalità per favorire l'accoglienza dei piccoli ospiti".